venerdì, Giugno 14, 2024
HomeCronacaAngelina Mango, arrestato il suo stalker: ha 49 anni e perseguitava anche...

Angelina Mango, arrestato il suo stalker: ha 49 anni e perseguitava anche la madre Laura Valente

Lo stalker di Angelina Mango e sua madre è stato arrestato e trasferito in una clinica psichiatrica per valutazioni

Angelina Mango e sua madre, Laura Valente, possono finalmente respirare un po’ di sollievo. Dopo mesi di angoscia, l’uomo che le tormentava è stato arrestato e trasferito in una clinica psichiatrica. I carabinieri di Mesola hanno eseguito l’arresto su ordine del giudice per le indagini preliminari di Milano, che ha disposto il ricovero dell’uomo in una struttura psichiatrica ospedaliera.

L’uomo, 49enne già agli arresti domiciliari da febbraio, aveva continuato a inviare lettere raccomandate e messaggi WhatsApp alla vincitrice del Festival di Sanremo 2024 e alla madre, costringendo le autorità a intervenire nuovamente.

L’uomo non ha rispettato le regole degli arresti domiciliari

Le persecuzioni dell’uomo non si limitavano alla giovane cantante, ma coinvolgevano anche Laura Valente. Il giudice, valutando le prove presentate dalla procura di Milano, ha deciso di adottare misure più severe. Di conseguenza, l’uomo è stato trasferito nel reparto psichiatrico dell’ospedale di Cona, a Ferrara, dove sarà monitorato attentamente dalla polizia penitenziaria. Questa misura è stata presa in attesa di una valutazione sulla sua salute mentale.

Nonostante queste difficoltà personali, Angelina Mango ha continuato a eccellere nella sua carriera musicale. Dopo aver conquistato il settimo posto all’Eurovision Song Contest, è tornata sul palco di “Amici” come super ospite, esibendosi durante la finale del celebre talent show. Ha presentato un medley dei suoi successi, tra cui il tormentone estivo “Ci pensiamo domani” e la hit “Che t’o dico a fa’”, certificata doppio disco di platino. Inoltre, ha cantato “La noia”, la canzone con cui ha vinto l’ultimo Festival di Sanremo.

Valentina Sammarone
Valentina Sammarone
"Giornalismo è diffondere ciò che qualcuno non vuole si sappia; il resto è propaganda. Il suo compito è additare ciò che è nascosto, dare testimonianza e, pertanto, essere molesto." (Horacio Verbitsky)
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

ULTIMISSIME