Angry Birds – 101 modi per far arrabbiare Rosso

0

Nato dal rinomato videogame, Angry Birds non è altro che la storia di un uccellino arrabbiato. I primi dieci minuti del film d’animazione sono infatti un esemplificazione della vita di Rosso, un uccellino nato arrabbiato e cresciuto con la consapevolezza di avercela con la società!

Orfano di genitori, di colore rosso e con delle grandi sopracciglia nere, Rosso è la pecora nera del villaggio degli uccelli in cui vive (non si sa perchè nessuno di loro sa volare). Rosso vive in una piccola casa fatta di ciottoli su una spiaggia, isolato ed emarginato dal resto del villaggio che vive la propria vita in armonia e in serenità, se non fosse per quei pochi soggetti che creano scompiglio nella quiete della piccola isola, che per ordinanza del capo del villaggio vengono spediti in terapia per “gestione della rabbia” (come se degli uccellini avessero dei veri e propri problemi di autogestione dei propri sentimenti.)

Red

A rovinare la piatta vita degli abitanti del villaggio degli uccellini ci sono i maiali verdi che sbarcano sull’isola con buoni propositi, come turisti che in realtà vorrebbero cibarsi delle uova dei piccoli uccellini. A riunire il tema centrale del videogame è il fatto che i protagonisti, questi “uccelli arrabbiati” useranno la loro rabbia per salvare il proprio villaggio.

Per la prima volta (forse) passa un messaggio non troppo chiaro, la rabbia è la soluzione ai problemi? Rosso e i suoi tre amici sono degli emarginati, per quale motivo specifico? E poi perchè questi dannati uccelli non volano?