Antonelli svetta nelle FP2 del Mugello per la Moto3

0

Anche le FP2 della Moto3 al Mugello si chiudono nel segno del tricolore.

Niccolò Antonelli questo pomeriggio ha sbaragliato la concorrenza, è stato infatti l’unico pilota a scendere sotto il muro dell’1’58”.

Ancora in grande spolvero Bastianini, al comando per gran parte della sessione, perde invece qualche decimo rispetto al mattino Romano Fenati che resta comunque in top10.

Finalmente ha trovato la chiave di volta Tonucci, molto più costante nelle FP2 e in grado di rimanere in zona punti sfiorando anche il podio.

Si prospettano estremamente competitivi anche Vazquez e Vinales che nel finale hanno scalzato Oliveira e Kent dal podio, arranca ma sembra aver trovato la strada giusta invece Fabio Quartararo che in questo secondo turno di prove libere è riuscito anche ad entrare in top10.

Ritorna finalmente nelle zone che gli competono anche Locatelli, che chiude con la settima posizione mentre più indietro rispuntano Manzi, quattordicesimo, perde invece terreno Bagnaia che oggi pomeriggio è scivolato in ventiquattresima posizione.

Sono peggiorati rispetto a questa mattina anche Groppi, solo trentacinquesimo, e Migno trentaduesimo.

Prima caduta di giornata in Moto3 ha visto protagonista Ajo che, scivolando in curva, ha evitato di un soffio altri due piloti che giravano insieme a lui.

Bastianini, come detto poche righe sopra, è rimasto al comando per gran parte di sessione mettendo fuori portata la pole provvisoria ma è stato nell’ultimo run che i piloti, con gomma fresca, sono scesi in pista simulando un vero e proprio time attack cercando di risolvere gli ultimi problemi in vista di domani.

Anche per Darryn Binder c’è stata una scivolata senza conseguenze ma gli ultimi cinque minuti sono stati anche i più movimentati.

Antonelli, con il tempone segnato all’ultimo momento valido, si è guadagnato un vantaggio di ben sei decimi sugli avversari, oltre a Bastianini, anche Nico ha lanciato un chiaro segnale.