Antonio Cannavacciuolo, apertura prossima di un nuovo ristorante a Ticciano

0

A quanto riportato dai notiziari, sembra che Antonio Cannavacciuolo sarebbe interessato all’apertura di un suo nuovo ristorante. Questo in una terra che ama è ricorda con passione.

UNA TERRA BACIATA DAL SOLE – «Dimenticare Ticciano, la piccola frazione di Vico Equense in cui sono nato, sarebbe dimenticare chi sono.». Così il grande chef, pluripremiato dalla guida Michelin e stella del programma Masterchef Cucine da incubo, descrive la sua amata terra natale. Seppur impegnato nel suo più famoso ristorante in Italia, Villa Crispi, situato nel Piemonte e che gestisce con la moglie Cinzia Primatesta, sente il richiamo della città nella penisola sorrentina. Le origini napoletane del cuoco lo starebbero spingendo a considerare l’idea di fondare un punto di ristorazione degno della sua cucina proprio li. Si starebbe quindi documentando sugli immobili in vendita del luogo, pur avendo tecnicamente già un’attività in zona (Laqua Charme & Boutique).

FATTIBILITÀ ECONOMICA – Bisogna dire che in un posto con così tanto “charme”, ma anche molto piccolo, le notizie viaggiano in fretta. Eppure ancora niente conferme ufficiali e nessun nome per questo fantomatico nuovo ristorante. Forse la cosa è dovuta a problematiche della località, tra queste stradine eccessivamente strette e i seri lavori necessari per accedere ad un immobile con una vista sul mare. Ma Cannavacciuolo è un uomo molto preciso, conosciuto per studiare attentamente mercato e fattibilità economica. Quindi se l’occasione di fare concorrenza ad altri ristoranti stellati del posto si presenterà, lo chef la coglierà di sicuro al volo.