Antonio Cassano storce il naso sulla Roma: “Non mi convince il cambio. Troppe colpe a Garcia!”

0

La Roma riparte, dopo l’ennesimo pareggio. Spalletti ha da preparare il match dello Juventus Stadium, dove, di certo, non sarà una passeggiata. Tutt’altro. E’ lì che i giallorossi potrebbero dare una svolta definitiva alla loro stagione. Intanto, però, da più parti si sprecano commenti sul cambio di allenatore e il conseguente esonero di Garcia, non propriamente digerito da tutti. L’ultimo parere lo ha dato ieri sera l’ex Antonio Cassano, ospite da PardoTiki Tika, che ha ripercorso i suoi trascorsi giallorossi e si è dimostrato sincero sul nuovo corso Spalletti-bis, come nel suo stile. Queste le sue parole: “Ho giocato con Totti che è uno dei più forti giocatori della storia del calcio. Ho imparato moltissimo da lui e penso che possa ancora fare la differenza. Non mi convince tanto il cambio di allenatore della RomaNon era tutta colpa di Garcia. Lui ha fatto due anni straordinari e l’hanno massacrato. Non lo conosco di persona, ma mi ha dato l’impressione di essere una persona per bene e anche in Nazionale mi parlavano sempre bene di lui. Purtroppo in Italia funziona così. A pagare sono sempre gli allenatori. Sono contento che sia tornato Castan e che ora stia bene. Adesso deve solo pensare a divertirsi, come ho fatto io in passato. Quando hai problematiche di quel tipo il calcio passa in secondo piano. Gli faccio ancora una volta un grandissimo in bocca al lupo”.