Antonio Conte continua a considerare il Napoli per la lotta scudetto

0
Conte
Antonio Conte, neo allenatore dell'Inter. Foto Wikimedia Commons

Domenica sera fino al 56esimo minuto di Sassuolo-Napoli, la squadra di Gennaro Gattuso aveva la metà dei punti di Inter e Juventus che condividono la vetta in campionato con 42 punti. La partita del Mapei Stadium è stata poi rimontata e gli azzurri hanno chiuso il 2019 con 24 punti e un distacco di diciotto punti dal primo posto e undici dal quarto occupato dalla Roma, ultimo utile per la qualificazione in Champions League. Con questi presupposti è comprensibile fissare come obiettivo del Napoli quello di piazzarsi tra le prime quattro, visto che lo scudetto sembra ormai andato. L’allenatore dell’Inter Antonio Conte sembra invece avere un’altra idea.

LE PAROLE DI CONTE – Durante l’intervista nel post partita di Inter Genoa, che i nerazzurri hanno brillantemente vinto per 4-0, Antonio Conte ha parlato in generale della corsa scudetto. Il leccese, in particolare, ha parlato delle squadre che dovrebbero dare fastidio alla Juventus. Conte ha menzionato la Lazio e la Roma, ma anche il Napoli.So che il Napoli è molto indietro in classifica, ma anche gli azzurri sono una squadra che può dare del filo da torcere alle prime della classe”. Non sappiamo effettivamente cosa pensi Conte, ma è probabile pensare a una pretattica in vista del match del San Paolo del 6 gennaio, con il quale entrambe le squadre inizieranno il 2020.

TABÙ SAN PAOLO – Per analizzare correttamente le parole di Antonio Conte, bisogna anche analizzare il suo score, mai vincente al San Paolo in Serie A. Finora infatti ci sono solamentre tre precedenti dei tempi della Juventus. Conte è riuscito a raccogliere solamente due pareggi (3-3 nel 2011 e 1-1 nel 2013) e una sconfitta (2-0 nel 2014) sul campo del Napoli. A prescindere da questi risultati il 50enne ha poi vinto tutti e tre gli scudetti delle stagioni in questione, ma questa volta vorrà cercare di uscire con i tre punti da Fuorigrotta.