domenica, Maggio 19, 2024
HomeCronacaGoogle, ragazzo argentino ne diventa proprietario per un errore tecnico: «Ma è...

Google, ragazzo argentino ne diventa proprietario per un errore tecnico: «Ma è tutto legale»

"Tutto legale - ha spiegato il giovane per giustificarsi - ho anche la fattura d'acquisto"

Ha dell’incredibile quello che è accaduto in Argentina nella serata di ieri, quando un giovane è diventato per un paio d’ore proprietario del dominio locale di Google, il motore di ricerca che domina il web.

L’accaduto sarebbe da ricondursi ad un problema tecnico o una disattenzione nel sistema di registrazione dei domini Internet. Dunque, Nicolas Kuroña, questo il nome del ragazzo argentino, ha potuto appropriarsi il sito google.com.ar, sottraendolo al colosso di Mountain View.

I disagi relativi al disguido non sono stati pochi. Infatti, se il sito globale google.com ha continuato a funzionare senza problemi in quelle ore, la pagina nazionale è rimasta disconnessa fino alla mezzanotte, ora in cui la situazione sarebbe tornata alla normalità.

Su Twitter, lo stesso Kuroña ha raccontato quanto accaduto. «Sono andato su http://nic.ar, ho visto il nome di http://google.com.ar disponibile e l’ho acquistato legalmente», ha spiegato il giovane.

«È tutto legale, ho la fattura di acquisto, quindi sono tranquillo», ha aggiunto. La situazione ha scatenato un’ondata di messaggi di scherno su Internet, mentre le autorità locali sono ancora al lavoro per capire come tutto ciò sia potuto succedere.

Sara Leombruno
Sara Leombruno
Sara Leombruno, 1997, nata a Giugliano in Campania (NA). Laureata in Lingue, lettere e culture dell'Europa e studentessa presso la Facoltà di Editoria e giornalismo all'Università di Verona.
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

ULTIMISSIME