Arrestato Simone Uggetti, sindaco Pd di Lodi

0

Simone Uggetti, sindaco di Lodi, è stato arrestato dal Nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza di Lodi, per l’ipotesi di turbativa d’asta. Il sindaco è accusato di aver favoreggiato amici e sostenitori politici, circa un bando di gara, che riguardava due piscine comunali, date in concessione all’associazione sportiva Sporting Lodi per la gestione degli impianti. L’inchiesta è nata dalla denuncia di una funzionaria comunale incaricata di predisporre il bando di gara ritenuto pilotato. Da quanto è stato esposto, la donna si sarebbe lamentata di aver subito “pressioni indebite” da parte del sindaco, per la compilazione del bando che sarebbe stato ritagliato su ‘misura’ per far vincere la società Sporting Lodi.

“Ho agito per il bene della città, come ho sempre fatto”. Queste le parole riferite all’ANSA, del sindaco Simone Uggetti, al suo legale, Pietro Gabriele Roveda.

Sulla vicenda, si è esposto anche il segretario federale della Lega Nord, Matteo Salvini, con un post sulla sua pagina Facebook: “Dopo il presidente del PD della Campania indagato, dopo il consigliere comunale del PD di Siracusa arrestato, oggi è il turno del sindaco del PD di Lodi, anche lui arrestato. Forse nel PD di Renzi c’è qualche problema di onestà? La prossima riunione la terranno a San Vittore o a Rebibbia?”

L’arrestato del giorno è il piddino Uggetti, sindaco di Lodi e braccio destro di Lorenzo Guerini. #votiamolivia. Questo il tweet di Danilo Toninelli,  membro del relativo Comitato permanente dei pareri e della giunta per il regolamento della Camera.