Arzano, ragazze aggredite e minacciate: “Tutto per un bacio”

Una coppia di fidanzate è stata aggredita ad Arzano, in provincia di Napoli da un uomo

0
Fonte: gaypost.it

Due ragazze fidanzate hanno ricevuto schiaffi e minacce da parte di un uomo ad Arzano, in provincia di Napoli. Mentre si discute ancora sulla Legge Zan che si pone l’obiettivo di tutelare dalle discriminazioni per genere e orientamento sessuale, i casi di violenza di stampo omofobo continuano.

ALLONTANATE DALLA SPIAGGIA – In queste ore si è diffusa la notizia di due ragazze lesbiche aggredite e cacciate dalla spiaggia di Capo Miseno. Una notizia che ha sconvolto l’opinione pubblica e che è sempre più presente nelle cronache nazionali e internazionali. “Siete un cattivo esempio” si è sentita dire la coppia. Un altro episodio però non è passato inosservato, protagoniste sempre due ragazze.

SCHIAFFI E MINACCE – Ad Arzano, due ragazze di 21 e 23 anni sono state aggredite verbalmente e fisicamente da un uomo, il tutto a causa di un bacio. “Il tutto in un clima omertoso di un quartiere che non è intervenuto in alcun modo” ha denunciato Antinoo Arcigay. Scrive all’Arcigay una delle due ragazze: “Vi contatto perché abbiamo bisogno di aiuto. Ho avuto la fortuna di innamorarmi di una bellissima ragazza”.

“Stavamo in auto, nel solito vicoletto sotto casa e un signore con tanto odio e rabbia si è avvicinato urlando contro di noi e nonostante la mia risposta pacata, mentre la mia ragazza stava facendo partire l’auto per allontanarci, il signore mi ha aggredito con due schiaffi, minacciando di dar fuoco all’auto con noi dentro se ci fossimo ripresentati nello stesso posto ha continuato.

Casi di questo tipo sono sempre più frequenti, questo è solo l’ennesimo episodio di intolleranza e discriminazione che accade nel nostro Paese.