Aste record: ciocca di capelli di John Lennon battuta per 35 mila dollari

0

La ciocca di capelli, lunga 10 cm, venne tagliata nel 1966 da Klaus Baruck, il barbiere tedesco di John Lennon, ad Amburgo (che si può considerare la seconda patria dei Beatles dopo la loro Liverpool), prima che John iniziasse le riprese del suo film “How I Won the War” diretto da Richard Lester sulle disavventure di alcuni soldati britannici causate da comandanti incompetenti durante la II Guerra Mondiale. Nel film John Lennon interpretò il soldato Gripweed e per la prima volta indossò gli iconici occhiali rotondi che ha poi portato per il resto della sua vita.

L’acquirente, che si è aggiudicato il cimelio per 35 mila dollari, sarebbe un collezionista di memorabilia residente in Gran Bretagna, secondo la casa d’aste Heritage Auction di Dallas, Texas. E la stessa casa d’aste ha fatto sapere che “si tratta della più grande ciocca di capelli di Lennon mai venduta all’asta”. Inoltre aggiunge il portavoce Garry Schrum che “è un bel pezzo di capelli di Lennon”.

Appena lo scorso settembre era stata venduta sempre all’asta una copia del primo contratto discografico siglato dai Beatles, venduta a New York per 93.750 dollari, come fu reso noto dalla casa d’aste Heritage. Il documento, datato giugno del 1961, fu firmato per la registrazione di una versione rock-and-roll di “My Bonnie”. Il singolo fu pubblicato solo ad Amburgo, in Germania, ma consentì al gruppo britannico di essere scoperto dal  loro primo manager, Brian Epstein, morto a metà degli anni Sessanta. Il contratto, redatto in tedesco, porta le firme di John Lennon, Paul McCartney, George Harrison e Pete Best, il batterista originario del gruppo che fu poi sostituito da Ringo Starr. La copia, in carta coloro ocra sulla quale i Beatles lasciarono le loro firme, era stata finora in mano di un collezionista tedesco.