Atypical: la normalità è sopravvalutata

Talvolta cercare di essere normali non è la soluzione. Atypical racconta la vita di Sam, ragazzo autistico con un sogno: avere una fidanzata.

0
Atypical, Netflix, fonte screenshot youtube
Atypical, Netflix, fonte screenshot youtube

Atypical è una serie che ha debuttato nell’agosto 2017 su Netflix. La storia racconta la vita di Sam, ragazzo autistico, che con l’aiuto della sua terapeuta Julia reclamerà la sua indipendenza e cercherà una fidanzata. Per Sam la vita non è semplice, a scuola viene etichettato come “strano”, ha solo un amico ed è costantemente oppresso dalla madre a causa del suo disturbo.

Ci ho messo del tempo per convincermi a guardare la serie. Non è facile affrontare tematiche così importanti con leggerezza, però, mi sono dovuta ricredere: anche questa volta Netflix ha fatto centro. Devo ammettere che delle scene mi hanno fatto versare qualche lacrima ma soprattutto mi hanno ispirata per questo articolo. Sono sempre stata dalla parte di coloro che hanno più bisogno, non me la sento nemmeno di chiamarli “più deboli”. Chi è il vero debole? La persona che lotta ogni giorno contro un problema o quella che sottomette?

La storia di Sam mi ha emozionata per diversi motivi. Nonostante tutte le difficoltà da affrontare, anche a causa della poca informazione da parte di chi gli sta intorno, trova il coraggio di vivere una vita normale. Ma che cos’è la normalità? Secondo me è sopravvalutata. Nessuno di noi lo è, nessuno è in grado di fornirci una definizione precisa di normalità. Quali sono i canoni per rientrare in questa categoria? Non ci sono poiché ognuno di noi è semplicemente se stesso. Essere se stessi è una grande prova di coraggio e maturità, soprattutto perché la società ci impone un modello da seguire.

Nessuno è normale.

Questa serie mi ha fatto pensare che forse dovremmo tutti essere più informati su disturbi del genere e cercare di non allontanare la persona che ne è affetta. Sam, come tanti altri ragazzi e ragazze, ha sogni e passioni, desidera di essere amato così com’è, senza avere il timore di essere giudicato per la vita che ha. Sam è speciale proprio perché è atipico.