Auriemma su De Laurentiis:”Occhio ai rapporti con Al-Khelaifi…”

0
Bargiggia
Wikipedia

La recente notizia di un possibile acquisto del Napoli da parte di Jeff Bezos, ha ricordato ai molti tifosi napoletani la necessità di De Laurentiis una delle due società da lui possedute: la squadra campana o il Bari. Questo perchè  la Federcalcio ha deciso che le multiproprietà saranno vietate. Nessun presidente potrà avere più due squadre professionistiche. E chi le ha già, dovrà venderne una entro la stagione 2024/2025.

Secondo i media De Laurentiis sarebbe più intenzionato a cedere le quote del club azzurro rispetto a quello pugliese. La motivazione principale sarebbero le promesse di  costruire un centro sportivo, centro commerciale, albergo, cinema e negozi negli spazi antistanti allo stadio San Nicola, secondo quanto riferisce Paolo Paoletti. Lo stesso De Laurentiis Jr. ha rilasciato dichirazioni in merito alla questione, affermando che non è da escludere una possibile cessione del Napoli per tenere il Bari.

Inoltre i rapporti tra De Laurentiis e i tifosi azzurri si sono incrinati negli ultimi anni. Inoltre la questione Insigne ha provocato ancora più dissensi tra i sostenitori del capitano azzurro; nel frattempo altri giocatori amati dal pubblico azzurro com Mertens, sono in scadenza e non sembra esserci la volontà di rinnovo da parte della dirigenza. Un mix esplosivo che potrebbe portare un grande malcontento nel pubblico napoletano.

Nell’edizione odierna del giornale di Tuttosport, è intervenuto Raffaele Auriemma che ha parlato di un possibile contatto tra De Laurentiis e il presidente del PSG, visti i precedenti contatti avuti per le cessioni dei giocatori: “I rapporti con De Laurentiis sono ottimali fin dalle cessioni di Cavani e Lavezzi. I due patron sono in sintonia e i loro rapporti si sono rafforzati da quando lo sceicco è diventato presidente dell’Europea Club Association, tanto che per un eventuale cessione di Napoli oppure Bari, alla quale De Laurentiis sarà costretto entro il 2024, certamente contatterebbe Al-Khelaifi anche per chiedere un suggerimento o sondare un interesse”.