Aurora Ramazzotti ancora vittima di catcalling: “Questa volta gli è andata male”

La figlia di Michelle Hunziker di nuovo vittima di catcalling, questa volta con un lieto fine

0
Aurora ramazzotti e michelle hunziker, fonte: screenshot youtube

Non trova pace Aurora Ramazzotti, figlia di Michelle Hunziker ed Eros Ramazzotti, a causa dell’ennesimo episodio di catcalling ricevuto per strada. Tempo fa, la ragazza fece un lungo video su Instagram per sfogarsi su episodi del genere, sicuramente non apprezzati da tantissime donne e che tendono a screditarle.

AURORA SI SFOGA DI NUOVO SU INSTAGRAM – Dopo le prime dichiarazioni, sono tanti i colleghi del mondo dello spettacolo ad averle espresso solidarietà in merito, ma anche tante critiche da chi non comprende come dei complimenti possano trasformarsi in vere e proprie molestie se non richiesti.

“Sapete che da quando ho parlato di catcalling mi capita spesso di incrociare dei simpaticissimi umoristici individui maschili che si divertono a fischiarmi e urlare il mio nome per prendermi in giro? Peccato che oggi gli è andata male ha esordito Ramazzotti sul social.

Aurora ha raccontato di aver sentito dei fischi da un gruppo di ragazzi, così ha deciso di individuare la macchina e andare assieme al suo fidanzato Goffredo a chiedere spiegazioni. Tuttavia, il gruppo ha negato di averla infastidita (forse per la presenza del fidanzato). La ragazza, quindi, si è detta amareggiata per la situazione.

“Nessuno ha ammesso, anzi silenzio tombale e mi domando perché, forse perché c’era un uomo dietro? Forse perché sapete che avete fatto qualcosa di sbagliato? Forse perché siete degli esseri piccoli e insignificanti? La prossima volta vi invito a fare una piccola autovalutazione, pensate alla grandezza delle vostre p***e perché in quella macchina penso fossero piccole, chiedetevi prima ma se poi lei viene da me io cosa faccio? Perché se poi non hai le p***e di ammetterlo, amore sei sfigato” ha concluso Aurora Ramazzotti.