Babidi: tale padre, tale figlio

0
Saga Majin Bu Pianeta Kaioshin, Fonte Flickr

Alle origini degli Universi, la pace regnava indiscussa grazie ai Kaioshin. Purtroppo l’arrivo del Mago Bibidi sconvolse l’equilibrio stabilito.

Creò il Demone rosa chiamato Majin Bu, grazie al quale conquistò molte Galassie, uccidendone i Kaioshin.

Ma commise un terribile errore. Accorgendosi di non avere un completo controllo sulla sua creazione, lo rinchiuse in una Sfera di Contenimento, mandandola poi sulla Terra. Diventato vulnerabile, Bibidi morì per mano di uno dei due Kaioshin rimasti, quello dell’Est.

Milioni di anni dopo, Babidi, figlio del malvagio mago, giunge sulla Terra con l’intenzione di proseguire i piani di conquista del padre. Ma prima di tutto gli serve una “guardia del corpo”.

Prende possesso della mente di Darbula, attraverso la malvagità presente nel suo cuore, e utilizza nuovamente questa tecnica su Vegeta, per canalizzare la loro forza e risvegliare Majin Bu.

Il Demone risorge così dopo un infinito periodo di reclusione. In forma, si diletta ad affrontare i Guerrieri Z. Ma quando questi fuggono, comincia a cercarli, radendo al suolo diverse città designate come obbiettivi dal suo padrone Babidi.

Quest’ultimo onora persino la memoria del padre uccidendo il suo assassino, Kaioshin dell’Est.

Ora Babidi non solo è il mago più potente che esista, ma è anche imbattibile, proprio grazie al mostro che lo protegge.

Tutto sembra andare per il meglio, finché Goku decide di fermarli. Sfrutta l’immensa potenza a sua disposizione, trasformandosi in un Super Saiyan di terzo livello. Babidi ordina a Majin Bu di distruggerlo, il quale divertito acconsente.

Tuttavia, la forza del Saiyan non è sufficiente per sconfiggerli e decide quindi di ritirarsi.

A questo punto, Babidi commette un errore fatale quanto quello del padre. Insulta Majin Bu per essersi lasciato sfuggire Goku, scatenando l’ira del Demone che uccide il padrone.

Due maghi sterminati dal proprio desiderio di conquista. Tale padre, tale figlio.