Bagnoli: in casa un negozio di droga. Ventenne arrestato

0

I carabinieri della stazione di Bagnoli, insieme con i militari del Reggimento Campania, hanno arrestato un ventenne.

Il giovane aveva ricreato in casa sua, un vero e proprio supermercato di droga.

La casa, divenuta una piazza di spaccio, nascondeva al suo interno dosi e materiale per il confezionamento di hashish.

I carabinieri sono giunti a casa del giovane, in quanto, hanno prima intercettato due acquirenti che uscivano dall’abitazione, per poi fare irruzione e arrestare il giovane spacciatore.

I carabinieri, hanno trasportato il giovane direttamente al carcere di Poggioreale, in quanto il ragazzo, si trovava già sotto regime detentivo domiciliare.

Il reato per cui è in regime detentivo è quello di: detenzione di stupefacenti, ai fini di spaccio.

Anche i due acquirenti, anch’essi napoletani, hanno subìto una segnalazione amministrativa.

I militari hanno constatato che la casa del giovane ventenne fosse divenuta un vero e proprio supermarket della droga.

Dopo una profonda perquisizione, hanno trovato e dunque sequestrato 316 grammi di hashish, e tutto il materiale che serve per il confezionamento in dosi di tale stupefacente.

Il fenomeno di spaccio sul territorio si presenta in maniera sempre più radicato.

Ciò che colpisce, però, è l’età sempre più giovane non soltanto dei pusher, ma anche di coloro che sono capaci di lavorare, confezionare, e infine vendere le sostanze stupefacenti.

I luoghi di spaccio sono cambiati anch’essi. Dalle strade controllate dalle vedette, si è passati a luoghi insospettabili come le case private.

A questo punto si assiste ad un cambio radicale anche dei controlli, da parte delle forze dell’ordine, che per scovare gli spacciatori si servono di coloro che sono ritenuti “clienti“.