Balotelli-Fico: ennesimo scontro. Ecco il perchè

0
balotelli

Super Mario torna ancora a far parlare di sé. Questa volta non si tratta di calcio e delle solite “balotelliate” ma della sua vita privata. Nell’estate del 2012, nel bel mezzo degli Europei di calcio, Raffaella Fico, conosciuta dal grande pubblico per aver partecipato al Grande Fratello, dichiarava di aspettare un bambino dal suo compagno Mario Balotelli. Secca la smentita di Balotelli che dichiara di non avere più una relazione con la soubrette napoletana e soprattutto di avere seri dubbi sulla sua paternità. Il 5 Dicembre 2012 nasce la piccola Pia. Continuano gli scontri tra Balotelli e la Fico a colpi di botta e risposta sui giornali di gossip fin quando Balotelli non decide di sottoporsi al test del Dna, dichiarando che nel caso Pia fosse sua figlia, sarebbe stato contento di riconoscerla e iniziare a fare da padre. Il test del Dna, come dichiarato dallo stesso calciatore sui social, conferma la sua paternità:

Alla fine ecco la verità: Pia, dolce figlia mia. Tuo padre.

Questo il cinguettio su Twitter del calciatore attualmente in forza al Milan; da quel momento Balotelli inizia ad occuparsi di sua figlia e i rapporti con la sua ex compagna sembrano tornare distesi fino a Domenica scorsa quando la Fico, ospite di Barbara d’Urso a Domenica Live, accusa Balotelli di essere un padre assente, risollevando l’ennesimo polverone mediatico:

Non voglio irritare la suscettibilità di nessuno. Io con lui devo avere un rapporto sereno per nostra figlia. Se scelgo di non parlare è perché ci sono delle situazioni e per il rispetto di Pia che ci sta guardando. Per fare il genitore però ci vuole frequenza e io posso solo dire che non c’è frequenza.

La risposta di Super Mario è arrivata dopo qualche giorno su Instagram. Il calciatore amareggiato e visibilmente ferito dichiara:

L’amore tra padre e figlia non potrà mai cessare. Darei il mondo per averla con me (MIA FIGLIA) giorno e notte, e anche se per ora è un rapporto intermittente condizionato da persone cattive rimane e rimarrà sempre l’amore tra padre e figlia. Il sangue è di sicuro più forte delle cattiverie e già si vede alla grande… E le cattiverie prima o poi finiscono in una strada a senso unico e tornano indietro. Pia Papà.

Anche se per un periodo di tempo i rapporti tesi sembravano essersi appianati, questi colpi bassi tra i due genitori lasciano intendere ben altro. Detto ciò speriamo che Mario e Raffaella possano mettere da parte un’acredine che dura da tempo e ricostruire un rapporto di fiducia che farebbe bene a Pia e soprattutto a loro stessi.