Banda ultra larga: un’invenzione tutta italiana

0

In molte zone isolate del nostro paese la connessione internet è lentissima ma potrebbe diventare più veloce grazie all’invenzione del sedicenne Valerio Paglierino.

Chi è Valerio Paglierino? è un liceale di  Castelnuovo Calcea (Asti). Dichiara il giovane scienziato «Dove vivo, Castelnuovo Calcea, la rete è lenta. Il gestore non ci porta i 7 mega perché costa troppo, navighiamo a 0,6». «Stavo facendo esperimenti sulla trasmissione quando ho avuto l’illuminazione. In fondo la fibra ottica trasmette luce lungo un dispositivo fisico. Ma la tecnologia per trasmettere luce senza fili c’è, ed è il laser».

L’importanza della sua invenzione la connessione internet grazie  “LaserWAN: connessione internet a banda larga laser” viaggia sulle linee elettriche utilizzando raggi laser al posto della fibra ottica con la stessa qualità del segnale.

Realizzazione Dichiara Valerio Pagliarino “ho usato i pezzi di un vecchio aspirapolvere, due telecomandi rotti e un paio di schede elettroniche comprate on line». Il test ha avuto successo. «Ho trasmesso un film in streaming e ha funzionato perfettamente. Secondo i miei calcoli la velocità di navigazione con questa tecnologia arriva a 500 mega al secondo sia in download che in upload».

Vantaggi questa nuova connessione ha il doppio vantaggio di non richiedere scavi costosi e di essere ecologica poiché i raggi laser non producono inquinamento elettromagnetico.

«Secondo quanto ho trovato on line, posare la fibra ottica costa 1000 euro al metro. Il mio Laserwan abbatte i costi di 100 volte. Ogni chilometro, per servire 100 utenze, costerebbe 10 mila euro».

Premi: Valerio Pagliarino potrà anche partecipare al Forum scientifico internazionale per i giovani che si svolgerà a Londra tra luglio e agosto 2017. Accanto a lui, sempre al primo posto, i norvegesi Ane Espeseth e Vik Torstein, di 18 e 17 anni, con uno studio nel campo della matematica, e la statunitense Grace River, 17, per una ricerca di biologia. Al liceale è stato conferito un premio in danaro di settemila euro.