Il Barcellona chiude in bellezza l’anno con il record di goal

0

Il Barcellona vince per 4-0 contro il Real Betis e si porta a pari punti in testa alla classifica della Liga a quota 38 con Real Madrid e Atlético Madrid ma con una partita da recuperare (per via della partecipazione dei blaugrana al mondiale per club). Partita che si è sbloccata grazie a un rigore piuttosto generoso concesso dall’arbitro in seguito ad un’uscita del portiere del Betis Adán che è andato a rovinare su Lionel Messi, che fattosi male lascia il dischetto a Neymar. L’attaccante brasiliano fallisce il rigore scivolando al momento dell’esecuzione e colpendo la traversa ma clamorosamente sulla ribattuta Westermann realizza il più grottesco degli autogoal infilando la propria porta. Il Barça ha poi aumentato il punteggio grazie alle reti di Messi e alla doppietta di Suárez, in particolare l’ultimo siglato all’83esimo è di pregevole fattura dopo una corale azione della squadra di Luis Enrique che vale il 26esimo goal stagionale per Suárez.

Grazie a questi tre goal il club catalano chiude l’anno solare 2015 segnando 180 goal, come mai nessuno aveva fatto in Spagna (superato il record del Real Madrid del 2014 con 178 segnature). Inoltre Lionel Messi ha festeggiato con una rete la sua presenza numero 500 con il club culé.