Barcellona, spogliatoio spaccato in due: Luis Enrique insulta Mascherano

0
Luis Enrique, allenatore del Barcellona fonte By Lluís from Sabadell (Barcelona), España - LFS_13335, CC BY 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=36260002
Luis Enrique, allenatore del Barcellona fonte By Lluís from Sabadell (Barcelona), España - LFS_13335, CC BY 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=36260002

La sconfitta per 3-0 subita contro la Juventus martedì scorso ha creato polemiche a non finire in casa Barcellona, i catalani si trovano ora a dover segnare quattro reti (senza subirne) al Camp Nou per qualificarsi alle semifinali di Champions, un’impresa in tutto e per tutto simile a quella già compiuta con il Psg. Ad infuocare ancor di più gli animi sono stati allenatore e giocatori, più volte a confronto nel dopo gara, spesso con toni decisamente elevati. Al termine del match Luis Enrique si è scagliato in particolare contro Piqué, Neymar e Mascherano, proprio quest’ultimo è stato letteralmente massacrato dal tecnico spagnolo durante tutto il match con la Juve.

Lucho, come dimostra il labiale catturato dalle immagini di ‘Jugones’ in onda su ‘La Sexta’, oltre al «Qué vergüenza» ripetuto più volte al suo vice Unzúe che gli era seduto vicino in panchina, ha più volte chiesto invano all’argentino di passare la palla a Messi, per poi inveire contro il difensore con espressioni del tipo «Madre mía Masche, vete a la mierda!». Una situazione decisamente delicata, che difficilmente si ripresenterà nel ritorno contro i bianconeri, dato che Mascherano ha accusato fastidio al gemello della gamba sinistra e, anche qualora dovesse recuperare, non partirà dall’inizio.