Belotti o Choupo Moting, la Juventus cerca un vice Vlahovic

0
Belotti, fonte Flickr
Belotti, fonte Flickr

La Juventus potrebbe buttarsi su Belotti o Choupo Moting per il ruolo di riserva per Dusan Vlahovic. Idee per l’estate

La Juventus inizia a guardarsi intorno per la prossima stagione. Se Alvaro Morata sembra esser destinato ad un ruolo di assistenza per Vlahovic, servirà comunque una punta di riserva. Kaio Jorge non è esattamente il sostituto perfetto del serbo e il recente grave infortunio sembra compromettere il suo futuro in bianconero. Difficile capire cosa ne sarà del brasiliano, dunque la Juventus ricorrerà probabilmente al mercato. Negli ultimi giorni sembrerebbero montare le idee Choupo Moting e Andrea Belotti.

Entrambi profili fisici e dalla buona stazza. Il classe ’89 del Bayern Monaco andrà in scadenza nel 2023 e i bavaresi potrebbero lasciarlo partire per poco. Discorso differente per Belotti, che andrà in scadenza con il Torino e sembrerebbe non esserci possibilità per il rinnovo.

Due trattative quasi fattibili

Il Bayern Monaco sembrerebbe essere una delle squadre in corsa per Victor Osimhen. I bavaresi cercano freschezza li davanti. Nonostante un eterno Lewandoski potrebbero comunque fare qualcosa e a quel punto per Choupo Moting potrebbe non esserci spazio. La Juventus potrebbe sfruttare l’occasione per comprare il giocatore e usarlo come riserva di lusso per Vlahovic.

Situazione parecchio più complicata per Andrea Belotti. L’attuale capitano del Torino andrà sì in scadenza, ma difficile possa restare nel capoluogo piemontese. Il trasferimento dai granata ai bianconeri potrebbe essere pericoloso, specialmente visto il clima tesissimo nei suoi confronti degli ultimi tempi. Angelo Ogbonna ne sa qualcosa, visto che si trasferì ai bianconeri anni fa proprio dal Torino e i tifosi granata non la presero bene. Per Andrea Belotti dunque si prospetta un trasferimento fuori dal Piemonte. Sembrerebbero essere in vantaggio Milan e Napoli, con i rossoneri in cima alle preferenze dell’azzurro. Un po’ più defilato il Toronto, che vorrebbe provare il terzo acquisto italiano dopo Insigne e Criscito.