Bernardeschi tiene in ansia la Juventus: terapia conservativa per 15 giorni, altrimenti operazione inevitabile

0
Logo Juventus, Juve fonte By Interbrand (Milan, Italy) - Unknown, Public Domain, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=55074500
Logo Juventus, Juve fonte By Interbrand (Milan, Italy) - Unknown, Public Domain, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=55074500,

Federico Bernardeschi tiene in ansia la Juventus, l’attaccante bianconero sta recuperando dall’infortunio al ginocchio subito nello scorso derby con il Torino, ma è a forte rischio operazione. Secondo infatti quanto si legge su Tuttosport lo staff medico della Juventus proverà a tutti i costi ad evitare l’intervento chirurgico, che significherebbe stagione finita, per questo si tenterà con la terapia conservativa per altri 15 giorni, se non dovesse funzionare l’operazione sarà inevitabile. Ecco quanto si legge sul quotidiano torinese: “C’è una possibilità di tornare a giocare evitando l’intervento chirurgico e la Juve vuole perseguirla: si cerca di lavorare sulla muscolatura per rinsaldare l’articolazione del ginocchio lesionato”. Un tentativo difficile ma non impossibile per cercare di recuperare il giocatore almeno per l’ultimissima parte di stagione e permettere ad Allegri di avere un’alternativa importante. Alternativa che è mancata proprio ieri contro la Spal, dove in panchina non c’era nessuno in grado di cambiare il match, dato che Douglas Costa è partito dal primo minuto per le non perfette condizioni di Mario Mandzukic. Il recupero di Bernardeschi e quello di Cuadrado potrebbero risultare fondamentali per la lotta scudetto e per la Champions.