Betis – Napoli, De Laurentiis non ha pagato il contributo di solidarietà nell’affare Fabian: la situazione

0
De Laurentiis
Presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis

Fabian Ruiz è già alla quarta stagione con la maglia del Napoli, eppure il suo trasferimento dal Betis continua a far parlare di sé. Tra il club spagnolo e quello partenopeo infatti va avanti un contenzioso giudiziario riguardo alle cifre corrisposte nella trattativa.

Il Betis ha infatti accusato il Napoli di non aver corrisposto, come emerge dall’inchiesta di Pippo Russo per calciomercato.com, il premio di formazione per 595mila euro e il contributo di solidarietà per 1,275 milioni di euro.

A queste somme va poi aggiunta una maggiorazione a titolo di mora, per il ritardo nei pagamenti. Se da una parte la società spagnola pretende i pagamenti, ovviamente dall’altra De Laurentiis sostiene di essere nel giusto. Secondo il patron azzurro, entrambi i contributi erano già compresi nel pagamento della clausola rescissoria di 30 milioni, interamente pagata dal Napoli all’epoca dei fatti.

Secondo però la “Dispute Resolution Chamber” (DRC) della FIFA, il contributo di solidarietà non era compreso nella somma già corrisposta dal Napoli al momento del trasferimento. Ecco allora che la dirigenza azzurra dovrà versare nelle casse del Betis circa 1.197.947,37€ più il 5% annuo di interessi a partire dal 13 agosto 2018 e fino al giorno in cui il versamento sarà effettuato.

Ora la palla passa al Napoli, che da procedura avrebbe 45 giorni di tempo per ricorrere nuovamente in appello. Difficilmente De Laurentiis darà la battaglia vinta alla FIFA, più per questioni di principio che per questioni prettamente economiche.