BiennaleMArteLive 2019, lo spettacolo totale: scopri il programma delle giornate

0
Un incredibile programma di eventi per la BiennaleMArteLive 2019: 300 spettacoli in 60 location della città e borghi del Lazio realizzati  con il contributo della Regione  Lazio, Nuovo IMAIE e il sostegno di ATCL – Associazione Teatrale dei Comuni del Lazio.

 

MArteLive prende vita nel 2001 da un’idea del direttore artistico Peppe Casa. Sin dalla prima edizione è concepito e pensato come uno spettacolo totale in cui tutte le arti e gli artisti che le rappresentano entrano in una sinergia empatica con uno scambio tra un linguaggio estetico e l’altro. Un coordinamento tra tutte le sezioni artistiche che guida gli spettatori in un percorso sinestetico emozionante e stimolante per la scoperta di talenti e artisti sempre nuovi.

Un’ondata di eventi e cultura in tutto il Lazio dal 3 al 14 dicembre: Roma, Civitavecchia, Latina, Aprilia e diversi altri borghi ospiteranno in 6 giorni oltre 300 spettacoli con 1000 artisti internazionali e italiani.

Le fasi della BiennaleMarteLive 2019 – La prima fase si svolgerà dal 3 al 5 dicembre con Lo spettacolo totale, format storico di MArteLive. Un evento multiartistico che vedrà 450 artisti selezionati da 16 sezioni diverse (musica, teatro, danza, pittura, fotografia, cinema, videoarte, letteratura, circo contemporaneo, artigianato, scultura, illustrazione e grafica, street art, moda, videoclip e dj) esibirsi in contemporanea all’interno di un’unica location: il Planet Live Club di Roma. Un’esperienza sensoriale unica nel suo genere nell’ambito di un concorso che metterà in palio oltre 150 premi esclusivi. Gli ospiti d’eccezione delle tre serate saranno Bobo Rondelli, Giorgio Canali e i Rosso Fuoco, Økapi, Stuart Braithwaite (Mogwai), Carmelo Pipitone (Marta sui Tubi). 

La seconda fase, dal 6 al 14 dicembre, rappresenterà l’esplosione del format MArteLive su scala cittadina e regionale con decine di eventi off che avvengono contemporaneamente raggruppati in 18 progetti speciali. Presenti ospiti nazionali ed internazionali come Tre Allegri Ragazzi Morti, Antornio Rezza e Flavia Mastrella nuovamente dal vivo al carcere di Rebibbia, Blindur, Lupetto, Joe Victor, La Nina, Duo Bucolico, la Compagnia MateriaViva, le compagnie di danza di Salvo Lombardo, Fabritia D’Intino e Twain, gli scrittori Alessio Arena, Riccardo Zinelli, Elettra Dafne Infante. 

I progetti speciali – La forza della BiennaleMArteLive risiede proprio nell’articolazione dei progetti speciali che vedono la partecipazione di numerose realtà organizzative nazionali coinvolte nell’organizzazione dei singoli progetti. Open Gallery, una rete composta da oltre 20 gallerie d’arte che apriranno di notte durante il festival per giovani artisti; Su:ggestiva una rassegna di musica “pura” realizzata in luoghi suggestivi la Grotta di Sale, o la Chiesa Metodista a Roma; (S)ink, 36.000 nomi di migranti inghiottiti dal mare dipinti su via del pigneto.Green Legacy, un format audio-visivo frutto della collaborazione tra umani e piante; #ALTRNTV è una rassegna di concerti organizzata con promoter, agenzie booking ed etichette discografiche come La Tempesta, BPM, il MEI con Materiali Musicali, IndieVision e molte altre realtà. La Notte delle Biblioteche con spettacoli e installazioni all’interno delle biblioteche di Roma, Street Arts For Rights che prevede la realizzazione di opere di street art dal forte impatto sociale presso la Casa internazionale della donna e in quartieri periferici. L’arte non ha sbarre, spettacoli ed eventi culturali nelle carceri; Performativa, rassegna di teatro, circo  e danza contemporanei; LetteraturaViva, rassegna di letteratura con laboratori e presentazioni editoriali infine Danza Verticale, uno spettacolo di danza verticale presso l’edificio storico del WeGil.

INFO www.labiennale.eu

BIGLIETTI http://bit.ly/ticketsBIENNALE2019