Bologna, caccia all’ esterno: la scelta è tra Iturbe e Biabiany

0

Da quando è arrivato Roberto Donadoni sulla panchina del Bologna, la squadra rossoblu è rinata sotto tutti i punti di vista: grinta, bel gioco e concretezza sono i fattori determinanti di questo primo mini filotto di risultati utili, che si traducono in 2 vittorie ed un pareggio. Il 4-3-3 sta portando i suoi frutti e il lavoro degli esterni offensivi in particolare risulta determinante, con Giaccherini e Mounier che danno brio alla manovra offensiva. Di tutto questo ne ha beneficiato soprattutto Mattia Destro, bomber triste di inizio stagione che ha ritrovato la verve giusta dopo il primo gol in campionato in casa contro l’ Atalanta e il rigore decisivo per il 2-2 finale contro la Roma di sabato scorso. Due esterni, però, sono pochi per affrontare un campionato intero e la società felsinea si sta già guardando attorno alla ricerca di valide alternative per il mercato di Gennaio: una bozza di idee viene fuori dalle parole dell’ amministratore delegato del club Fenucci: ” L’idea per gennaio è quella di trovare qualche giocatore che possa agire specificatamente sugli esterni in attacco . Sia Iturbe che Biabiany sono ottimi giocatori che potrebbero far bene al Bologna. “. Questi, dunque, i due nomi in lizza per un posto in attacco. La scelta di puntare su un determinato ruolo come questo nasce anche alla luce del fatto che altri talenti presenti nella rosa ( Rizzo, Falco, Brienza ) nel momento in cui sono stati inseriti inizialmente nel tridente, si sono dovuti adattare per caratteristiche decisamente differenti, trovando quindi palesi difficoltà. Al momento, tra i due, una piccola percentuale di vantaggio dovrebbe avercela l’ argentino della Roma, che il tecnico Rudi Garcia stenta ad utilizzare anche per via di molteplici alternative in avanti. Con Donadoni, Iturbe potrebbe ritrovare quella fiducia che è venuta a mancare negli ultimi tempi per tornare ad essere decisivo, come ai tempi in cui vestiva la maglia dell’ Hellas Verona. Dall’ altra parte, leggermente più difficile arrivare a Jonathan Biabiany: Roberto Mancini stravede per lui, lo considera una risorsa importante sia dall’ inizio che a partita in corso e non esita a concedergli spazio tra una partita e l’ altra, non ultima quella interna contro il Frosinone nella quale, per altro, il francese ha trovato anche la sua prima realizzazione stagionale. A meno che nella prossima sessione di mercato la società nerazzurra non sia decisa ad intervenire per sostituirlo, il tecnico dell’ Inter probabilmente si opporrà in maniera decisa ad una sua eventuale cessione. Insomma, il mercato di Gennaio sembra partire con largo anticipo e il Bologna è pronto a mettere le ali, nel tentativo di volare verso la salvezza.