Bonucci manda un messaggio di guerriglia all’Inter: “Non avranno scampo. Onorato dei complimenti di Guardiola…”

0

Vigilia di Juve-Inter. Una di quelle partite che si caricano da sole, senza alcun incipit esterno. I bianconeri vogliono riprendere la corsa solitaria in testa alla classifica, bruscamente interrotta nel match di Bologna. A stimolare ulteriormente l’ambiente in vista del grande appuntamento di domani sera ci ha pensato Leonardo Bonucci. E’ ben noto il temperamento e la grinta che lo contraddistinguono. Neanche le voci su Conte ed il relativo interesse del Chelsea per la prossima stagione possono destabilizzare uno come lui. Le sue parole, rilasciate ai microfoni di Sky, dichiarano guerra, sportivamente parlando, all’Inter: Noi domenica dobbiamo affossarli. Il nostro obiettivo è proseguire da soli in testa alla classifica. Non dobbiamo mollare proprio adesso. Potrebbe essere l’anno più bello della storia della Juventus. Da un po’ di mesi a questa parte ciò che è cambiato è stato l’atteggiamento della squadra. I giovani e i nuovi arrivati hanno capito cosa significa indossare e giocare con questa maglia. Noi vecchi ci siamo rimboccati le maniche e siamo ripartiti con umiltà e con sacrificio per far capire ai nuovi, ai giovani e a noi stessi che la Juve non poteva essere quella vista ad inizio stagione. Il Bayern non ci fa paura! L’impresa è possibile e lo abbiamo dimostrato nel secondo tempo di martedì sera. Dobbiamo essere consapevoli di essere una squadra forte. Loro meritano rispetto, ma non sono imbattibili. Sono onorato dei complimenti di Guardiola, ma ora penso solo a batterlo quando andremo a casa sua”.