Bonus INPS 2021: tutto ciò che c’è da sapere per presentare domanda

0
Inps
Sede dell'INPS di Roma. Foto Wikimedia Commons

Il termine ultimo per presentare la domanda ai fini di concorrere a concorsi per bonus e aiuti riconosciuti dall’INPS è ormai vicinissimo: 30 settembre 2021. Una decina di giorni quindi, e poi non sarà più possibile partecipare ad alcun bando.

Chi ha intenzione di concorrere per il bando può ancora farlo, anche se deve accelerare il più possibile i tempi. Per non farsi cogliere impreparati, ecco dunque tutto ciò che c’è da sapere su come presentare la domanda e partecipare a un concorso INPS.

Assegno Unico – Requisiti

Uno dei concorsi ancora attivi è quello dell’Assegno Unico. Si tratta di un bonus economico a supporto dei nuclei familiari in cui sono presenti uno o più figli di età inferiore ai 18 anni. Il bonus viene erogato mensilmente dall’INPS. In caso di Reddita di Cittadinanza, al valore economico del bonus deve essere sottratto il valore economico del sussidio già percepito.

Ma qui può presentare la domanda per partecipare al concorso? Il requisito principale è ovviamente il modello ISEE, il cui valore non deve superare la soglia limite di 50mila euro. In base alla propria dichiarazione dei redditi si può avere così diritto a valori diversi di assegni unici:

  • 167,50 euro per ciascun figlio in caso di nuclei con uno o due figli;
  • 217,80 euro per figlio in caso di nuclei più numerosi nel caso di Isee fino a 7mila euro;
  • Per i nuclei familiari con Isee compreso tra 7 e 50mila euro, l’importo spettante decrescerà progressivamente.

Altro requisito è che il richiedente non usufruisca già di bonus o sussidi per i propri figli minorenni al momento della presentazione della domanda.

Contributi IVA – Requisiti

Sempre entro il 30 settembre 2021 è anche possibile presentare domanda per ottenere l’esonero della partita IVA. I richiedenti devono avere i seguenti requisiti:

  • aver registrato nel 2020 un riduzione di fatturato pari almeno al 33%, rispetto all’anno precedente, e in caso di reddito non superiore a 50mila euro nel 2019;
  • essere iscritti alle Gestioni speciali dell’Ago, quali artigiani, commercianti, coltivatori diretti, coloni e mezzadri e gli iscritti alla Gestione separata.

L’importo massimo dell’esonero è di 3mila euro.

Indennità Covid – Requisiti

Infine, altro bando in scadenza è quello per ricevere la cosiddetta indennità Covid. Il sostegno economico previsto da questa misura va dagli 800 ai 1.600 euro. Possono presentare domanda i lavoratori e le lavoratrici appartenenti alle seguenti categorie:

  • stagionali e somministrati dei settori del turismo e degli stabilimenti termali;
  • stagionali appartenenti a settori diversi da quelli del turismo e degli stabilimenti termali;
  • intermittenti;
  • autonomi occasionali;
  • incaricati di vendita a domicilio;
  • subordinati a tempo determinato dei settori del turismo e degli stabilimenti termali;
  • lavoratori dello spettacolo.