Bonus Spesa, al via le domande per ottenerlo: 1200 euro per tutte le famiglie italiane

Rinnovato il provvedimento dei bonus spesa, un fondo da 500 milioni di euro spettanti alle famiglie meno abbienti.

0
pensioni

Il Governo ha dato il via libera per il rinnovo del decreto “Sostegni bis“, in cui, tra le altre disposizioni figura ancora una volta il cosiddetto Bonus Spesa, una misura che di sicuro aiuterà milioni di famiglie ancora alle prese con la crisi creata dalla pandemia ormai un anno e mezzo fa.

Il bonus, così come presentato nel testo del decreto non sarà un provvedimento erogato dallo Stato, bensì dai singoli Comuni che dovranno indicare ai cittadini le modalità per accedere al servizio e la sua distribuzione. Il fondo previsto è di 500 milioni di euro da dividersi tra i comuni per attivare iniziative di solidarietà alimentare e aiutare i nuclei familiari più in difficoltà. Proprio per questo goni singolo municipio potrà decidere in totale autonomia gli importi e i metodi di somministrazione della misura sul proprio territorio.

I Bonus Spesa saranno quindi da intendersi come dei veri e propri buoni sconto per l’acquisto di generi alimentari e varieranno nell’importo a seconda del nucleo familiare richiedente e dell’ISEE. Generalmente la cifra riconosciuta potrà essere molto vicina ai 300 euro a persona (in alcuni casi potrebbe però salire anche fino ai 600) per un massimo di 1200 euro a famiglia.

Criterio di assegnazione del Bonus è che nel nucleo familiare non ci siano già persone assegnatarie di altre forme di sostegno economico statale quali Naspi, Reddito di Cittadinanza, Cassa Integrazione, Reddito di Inclusione e così via.

Come detto ogni comune ha la piena autonomia sulle modalità di accesso e di erogazione. Molti però avrebbero anche fissato una data per la scadenza della presentazione delle domande al prossimo 30 novembre. Per maggiori informazioni bisognerà recarsi nel proprio municipio oppure, cercare l’area dedicata al servizio sulla homepage del sito web del proprio comune di residenza.