Botte in Atalanta Empoli (video)

0

Quello che è successo al termine della gara tra Atalanta ed Empoli è qualcosa di vergognoso non solo per il Calcio ma per lo sport in generale.

LA DENUNCIA — “Cigarini è venuto nel nostro spogliatoio – spiega Maccarone -, ha chiamato Tonelli e dietro di lui c’era Denis che ha dato un pugno a Tonelli e gli ha rotto il naso. Hanno spento anche la luce: o c’è stato un blackout generale o hanno spento tutto per far spaccare il naso a Tonelli. Denis è stato un vigliacco. Hanno organizzato tutto, io do la colpa anche a Cigarini. Spero che il campionato di Denis sia finito”.

SARRI: “Non c’è stata rissa. Un calciatore dell’Atalanta ha tirato un colpo in faccia a un nostro giocatore. Più da Daspo che da squalifica, ma la Digos ha visto tutto e anche la Procura Federale”.

MARINO: “Chiediamo scusa perché Denis ha sbagliato, ma prima di lui ha sbagliato Tonelli: ha minacciato di morte Denis e la sua famiglia. Denis non è un pazzo ha giocato 225 partite in serie A. È stato provocato, ha sbagliato ma sono avvertimenti di tipo mafioso”.

CARLI: “Io ho un’immagine di Denis positiva. Oggi però, in maniera furba, è venuto nei nostri spogliatoi e ha colpito Tonelli. Il suo è stato un autogol. Questa è violenza. Ed è fuori luogo tentare di giustificarlo e parlare parlare di minacce. Cosa pensava Denis: veramente Tonelli a fine match andava a casa sua ad uccidergli la famiglia? Non credo che Denis sia cattivo, ripeto: ha fatto una bischerata”

Ci si lamenta spesso che i violenti siano gli ultrà ma quando il cattivo esempio sono i giocatori a darlo? fonte gazzetta

a seguire il video fonte rai