Brandon Flynn fa coming out per difendere i diritti dei gay

L'attore di 13 Reasons Why ha deciso di fare coming out dopo aver visto l'aereo pagato da alcuni omofobi sul cielo di Sydney scrivere "votate no".

0
13ReasonsWhy
13ReasonsWhy

Brandon Flynn, attore che interpreta Justin Foley nella serie 13 Reasons Why, ha da poco fatto coming out per una giusta causa. Da tempo giravano voci sulla sua presunta omosessualità e una possibile relazione con Miles Heizer.

Golden peach emoji

Un post condiviso da Brandon Flynn (@flynnagin11) in data: 24 Feb 2017 alle ore 14:34 PST

Brandon, però, ha avuto molto coraggio e ha deciso di fare coming out per difendere i diritti degli omosessuali e di tutta la comunità LGBT. Ecco cosa ha scritto sul suo profilo Instagram:

Just saw the "vote no" message in the sky, looming over Sydney. Thank you for raising money and hiring on a plane to write your lack of support amongst the clouds. I hope your hate and lack of understanding fades, just like those words will. Too many of my friends have been kicked out of their homes, kept in the closet, beat up, killed, ridiculed by church and state, institutionalized… and you are scared that if we vote YES, you won't be able to show your hate for Us. Fuck that. We've been scared shitless our whole lives thanks to all the stigmas that surround Us, stigmas that were set in place by the same kind of people who flew that plane over Sydney. We've fought, we've come out bravely even in our fear, and you wrote a message in the sky because you're scared. Equality takes courage, it worries me that too many people in this world lack the balls to stand up for what is right. #fuckhate

Un post condiviso da Brandon Flynn (@flynnagin11) in data: 17 Set 2017 alle ore 10:39 PDT

“Ho appena visto il messaggio ‘no no’ nel cielo sopra Sydney. Grazie per aver raccolto soldi e pagato un aereo per scrivere la vostra mancanza di sostegno tra le nuvole. Spero che il vostro odio e la vostra mancanza di comprensione svaniscano, proprio come quelle parole svanite in cielo. Troppi miei amici sono stati cacciati dalle loro case, sono stati repressi, picchiati, uccisi, ridicolizzati dalla chiesa e dallo stato… voi siete spaventati che votando ‘sì’ la gente impedisca a voi di dimostrare l’odio che avete per noi. Andate a quel paese. Ci siamo spaventati più volte nella nostra vita per colpa dei pregiudizi che ci circondano, stigma che sono stati messi in atto dagli stessi tipi di persone che hanno pagato quell’aereo su Sydney. Abbiamo combattuto, abbiamo fatto coming out con coraggio anche avendo paura, e voi avete scritto un messaggio nel cielo perché siete spaventati. L’uguaglianza è coraggio, mi preoccupa che troppe persone in questo mondo non dispongono delle palle per sostenere ciò che è giusto”.