Brescia, avrai il tuo Stadium entro la stagione 2017/18

0

Brescia entro la stagione 2017/2018 avrà la sua casa. Cesari ha individuato il terreno dove dar vita al Brescia Stadium.

 

Il Brescia come le grandi d’Europa: avrà una propria casa. Secondo un’articolo uscito su Brescia oggi, quotidiano locale  bresciano lo scorso 18 giugno, il Brescia di Patron Cesari avrà, finalmente, uno stadio di proprietà e non la vedrà più giocare le partite interne del campionato di massima serie al “Club Azzurri” e quelle di Champions League al “Rigamonti”.

L’AREA – Per la nascita della nuova casa delle leonesse è stata identificata anche già l’area e con le basi del nuovo progetto innovativo e adatto alle necessità della società lombarda sono state gettate con l’ultimo sacrifici, il mutuo ormai pronto per il salto di qualità. Salto che permetterebbe al Brescia di diminuire il gap con le potenze d’Europa come Lione e Wolfsburg, che le leonesse hanno affrontato entrambe. Per iniziare a costruire mancano solo le firme dell’acquisto del terreno di proprietà del comune.

Il terreno in questione è il centro sportivo del quartiere San Bartolomeo, che dopo il restyling sarà pronto ad ospitare Girelli e compagne dalla stagione 2017/2018.

Brescia, patron Giuseppe Cesari
Brescia, patron Giuseppe Cesari

“Ci sono ancora un po’ di dettagli da definire, ma penso proprio che siamo sulla strada giusta – dichiara Cesare al quotidiano locale -.Per la nostra società avere un centro sportivo di proprietà e permettere a tutte le nostre squadre di allenarsi sugli stessi campi è qualcosa di troppo importante. Stiamo lavorando con i tecnici del Comune per avere tutti i dati e le autorizzazioni necessarie. Vogliamo fare le cose al meglio per provare finalmente a metterci alla pari con le squadre europee con le quali ci confrontiamo in Champions League e ridurre il gap anche sotto questo punto di vista”.

PROGETTO – Il centro sportivo comprenderà due campi in sintetico a sette, un campo regolamentare ad undici per le partite di campionato (105 x 65 cm) con tribuna coperta per mille posti. Il costo di tutto è di circa due milioni di euro, qualcosa in più, ma non in meno. Tutto questo, come detto all’inizio dell’articolo, per non dover più vedere il Brescia girovagare per i campi della provincia.

“È un investimento importante, –  continua Cesari – ma se vogliamo continuare il processo di crescita della nostra società questo è un passo fondamentale. Dal punto di vista tecnico, tattico e fisico penso che il gap rispetto alle formazioni tedesche, francesi e inglesi adesso non sia eccessivo: è arrivata l’ora di ridurlo anche per quanto riguarda le strutture sportive”.

 

Brescia, l'articolo su Brescia Oggi
Brescia, l’articolo su Brescia Oggi