Briatore tra la Juventus e Monaco

0

Briatore intervistato da Tutto Sport passa dalla possibile qualificazione della “sua Juventus” alla Ferrari. Intanto rivela: ” A Vadin, vice pres. del Monaco, ho detto che passerà la Juventus”.

Briatore parla alla vigilia della grande sfida tra la “sua” Juventus e il Monaco, principato che l’ha adottato. Da una parte il suo amore per la Vecchia Signora dall’altra il Monaco per Briatore rappresenta la città degli investimenti dove ha aperto diversi locali come: Twiga dove in caso di vittoria bianconera aspetta Allegri per festeggiare.

Briatore poi ammette: “Con Vadim (Vadim Vasilyev, il vice presidente del Monaco; ndr) ho fatto colazione l’altra mattina e glie l’ho detto: guarda che vinciamo noi bianconeri!”.

Briatore gran tifoso della Juve spera nel passaggio del turno dei bianconeri
Briatore gran tifoso della Juve spera nel passaggio del turno dei bianconeri

E alla domande se la sconfitta di Parma possa incidere sulla Champions. Briatore risponde cosi: “Noi siamo più forti, su questo non c’è dubbio: poi, si sa, nel calcio può succedere di tutto, ma se c’è una favorita, quella è la Juventus. Guai, però, a sottovalutare il Monaco: una squadra giovane che non molla nulla, gestita da un bravo allenatore. Diciamo che non si tratterà di un’autostrada ma di un viaggio pieno di curve. Un Gp di Monte Carlo, ecco..”.

Poi si sofferma sul suo amico Allegri, su un possibile rinnovo del contratto del tecnico livornese e la Ferrari.

Ma io ero convinto che avrebbe fatto bene. Lo conosco da molti anni: grazie alla mia amicizia con Adriano Galliani, ho avuto modo di conoscere anche lui. Lo vedo sovente a Monaco. E’ intelligente, competente. Anche Conte aveva fatto un gran lavoro, ma Allegri dà più tranquillità e imbriglia di meno i calciatori: il calcio non è solo questione di “passa qui e passa lì”. Per quel che ho visto finora, questa è la miglior Juve degli ultimi anni”. Sul rinnovo di Allegri: “Credo che in società abbiano le idee chiare su cosa fare. Il management bianconero ha dimostrato di saper anticipare i problemi”.

L’intervista di Briatore non poteva essere chiusa sulla Ferrari. “La macchina è competitiva – dichiara Briatore a Tutto Sport -, ma il divario resta importante. A Sepang le Rosse erano state fantastiche,ma Domenica è stato difficile ripetersi. La Ferrari può essere la seconda forza del campionato”.