Brizzi, allontanato dalla ‘Actor’s Planet’. La direttrice Rossella Izzo parla delle molestie a una studentessa

0
Fausto brizzi, Fonte Foto: Google
Fausto brizzi, Fonte Foto: Google

Dopo le attrici italianr, nuove accuse di molestie per il regista Fausto Brizzi. Rossella Izzo, celebre doppiatrice e direttrice di “Actor’s Planet”, al settimanale Grazia ha raccontato di aver dovuto sospendere la collaborazione del regista con la scuola, perché avrebbe molestato delle studentesse.

A fine corso, Brizzi invitava nel suo studio le ragazze per parlare, fare dei provini, dare qualche consiglio.

Ma secondo i racconti le cose non andavano proprio così. L’attrice ha riferito di racconti che le sono stati detti. E nell’articolo parla anche una studentessa.

La giovane spiega che a fine corso Brizzi l’aveva invitata nel suo studio per parlare. Lì nel suo studio le avrebbe proposto un massaggio e suggerito di essere disposta a tutto per fare carriera.

“Non sapevo a che cosa si riferisse, non ha detto nient’altro, a quel punto, però, non mi sentivo neanche tanto a mio agio e ho preferito che l’incontro finisse.”

L’attrice, doppiatrice e produttrice, Izzo spiega cosa è accaduto nell’incontro tra la studentessa e il produttore.

“Le modalità dell’incontro, a quanto mi ha detto, non appartenevano propriamente alle caratteristiche di un provino. È andata nel suo studio, sì, e lui le ha fatto delle avances. Ma non è accaduto nulla, lei è uscita triste e amareggiata.”

Questo comportamento generalizzato ha spinto l’accademia a prendere provvedimenti.

“Abbiamo allontanato lui e anche altri, alcuni maestri che magari avevano strane idee sono stati allontanati dall’accademia. Una selezione naturale tra uomini più spavaldi e persone irreprensibili e dignitose. Se qualcuno non sa tenere a posto le mani, è giusto che gli venga data una bacchettata.”

“Purtroppo è una realtà, è giusto che qualcuno la denunci, e che questi uomini, messi di fronte alla loro pochezza, si debbano difendere. Che lo facciano con la loro faccia e con le loro palle, viste che le hanno. Io non difenderò mai nessuno di loro.” dice la direttrice Rossella Izzo.