Brozovic fa crack! Il croato lascia Lecce in stampelle, rischia lungo stop

0
Brozovic
Marcelo Brozovic con la maglia della Nazionale croata. Fonte Wikipedia

Oltre al danno, la beffa. L’Inter di ieri a Lecce oltre a lasciare il Via del Mare con due punti in meno rispetto a quanto preventivato lascia anche un Brozovic uscito malconcio dal match coi salentini. Il recordman del centrocampo nerazzurro deve alzare bandiera bianca, il colpo ricevuto alla caviglia era troppo per continuare a lottare per il risultato pieno. E adesso in casa Inter scatta l’allarme rosso.

Solo qualche settimana fa l’Inter si era ritrovata nelle medesime condizioni. I lunghi stop di Sensi, Barella e quelli più ad intermittenza di Gagliardini e Vecino ne avevano minato la solidità in mediana. L’unico vero punto di riferimento di Conte era, appunto, il croato Brozovic. Le diciannove presenze in venti giornate lasciano ben poco spazio alla disquisizione: era lui l’unico giocatore ritenuto fondamentale dal leccese.

La botta ricevuta su una caviglia che storicamente è uno, se non l’unico, suo punto debole si è fatta sentire eccome. Il nerazzurro ha dovuto arrendersi al dolore e lasciare l’impianto dei salentini addirittura con l’ausilio delle stampelle. L’immagine ripresa dalle TV non annunciava nulla di buono per lui e per la squadra.

Nella mattina di oggi il giocatore si presenterà nella clinica meneghina Humanitas per gli esami diagnostici di rito. L’entità e la prognosi dovrebbero essere rese pubbliche soltanto nel primo pomeriggio. Se dalle fonti dell’Inter trapela un tiepido ottimismo, di tutt’altro avviso potrebbe essere il responso sanitario. Fare a meno di Brozovic per più di qualche settimana potrebbe essere un durissimo banco di prova per le ambizioni nazionali ed europee nerazzurre.

Verosimilmente al suo posto dovrebbe ritornare a centrocampo uno tra Vecino e Borja Valero. Sensi e Barella completerebbero il reparto che mai come adesso sembra soffrire di eccessiva fragilità. Chissà se questa situazione d’emergenza darà la spinta definitiva per concludere al più presto l’affare con il Tottenham per il passaggio di Eriksen in nerazzurro.