Bruciatura da ceretta cosa fare

0

La ceretta è uno dei metodi di depilazione più utilizzato dalle donne, ma anche dagli uomini negli ultimi anni. Questo tipo di depilazione avviene generalmente con cera a caldo e per questo è importante stare molto attenti, in quanto se la cera è troppo calda può causare una scottatura.

La bruciatura da ceretta non avviene solo per il troppo calore, ma anche per altri motivi fra cui:

  • eccessiva energia durante lo strappo che causa una abrasione da strappo,
  • fenomeno di sensibilizzazione della pelle (di solito questi sono dovuti a sudore, assunzione di medicine, pelle irritata da esposizione solare etc).

Vediamo ora come evitare una bruciatura da ceretta e cosa fare in caso ci si bruci.

Come prevenire una bruciatura da ceretta

Come abbiamo visto una scottatura durante la ceretta è causata da diversi motivi, prevenirla però è possibile con semplici accortezze.

In primis è importante controllare la propria pelle prima di depilarsi, se vi sono già irritazioni presenti, sfoghi cutanei e così via, in questi casi è meglio rimandare la depilazione.

A seguire è opportuno controllare che la cera non sia troppo calda prima di applicarla e in fase di strappo evitare di essere troppo violenti, non è necessario.

Se ci si è appena esposti a sole diretto o lampade solari, la pelle è più sensibile quindi evitare anche in questo caso la depilazione.

In ultimo se assumete farmaci è meglio controllare fra le controindicazioni e se non siete sicuri verificare col vostro medico se possono dare sensibilità cutanea in caso di trattamenti sulla pelle.

La depilazione con ceretta andrebbe anche evitata se si percepisce bruciore o senso di fastidio alla pelle anche se non vi sono sfoghi visibili a occhio nudo.

Questi sono i modi per prevenire una bruciatura da ceretta, ma nel caso vi siete già scottati e non sapete cosa fare ecco come rimediare.

Come rimediare ad una bruciatura da ceretta

In presenza di bruciatura da ceretta la prima cosa da fare o meglio da non fare è quella di utilizzare sulla cute alcool, ghiaccio, olio o creme. In particolare alcool e ghiaccio non faranno altro che aumentare il grado di scottatura.

Potete alleviare il dolore/fastidio dipende dal grado di bruciatura applicando un panno di cotone o di lino imbevuto in acqua fresca o latte freddo, due ottimo decongestionanti. Tamponare con delicatezza la parte. Attendere che la parte si asciughi e che il dolore si calmi e solo a questo punto applicare una crema apposita per scottature che agisca da lenitivo e calmante.

Fra le creme naturali utilizzate in caso di bruciatura da ceretta vi sono quelle a base di aloe vera (crema o gel), fate attenzione agli ingredienti ed evitate quelle dove l’aloe non è il primo ingrediente e dove sono presenti altri ingredienti irritativi.

L’ideale sarebbe quello di avere una pianta di aloe a disposizione, così da inciderne una foglia e far cadere il suo gel sulla scottatura.

L’aloe aiuta in caso di rossore e bruciore e permette di ristruttura lo strato di epidermide danneggiata.

Insieme all’aloe è possibile applicare anche la connettivina che aiuta a ristabilire lo strato epidermico ed è costituta da acido ialuronico e sale sodico.

L’altro è il Gentalyn Beta costituito da cortisone e con azione antibiotica, per questo è utilizzato in caso di bruciature gravi per scongiurare infezioni.

Una scottatura leggera e poco estesa richiede due o tre giorni di trattamento per guarire, nel caso invece la bruciatura da ceretta sia più estesa e grave saranno necessari diversi giorni sino ad arrivare a quelle molto gravi che richiedono il consulto del medico per evitare infezioni.

Cosa evitare in caso di bruciatura da ceretta

Nel caso vi siate causati una bruciatura da ceretta è fondamentale ricordare di evitare di esporsi al sole almeno per due settimane o sino a quando la pelle non si sarà completamente ristabilita e non siano più presenti bruciori e rossore. Il sole può peggiorare la situazione e il rischio di causare macchie permanenti è altissimo.

Non dimenticare mai di applicare la protezione solare sulla zona che è stata affetta da bruciatura, in quanto la pelle sarà comunque più sensibile.

Evitare anche di utilizzare indumenti stretti in prossimità della scottatura e lasciare respirare la parte quanto più possibile evitando sempre il contatto con sostanze irritanti. Un esempio è il deodorante in caso di bruciatura sotto le ascelle.