giovedì, Luglio 25, 2024
HomeAttualitàBryce Dallas Howard ammette che non rifarebbe "The Help"

Bryce Dallas Howard ammette che non rifarebbe “The Help”

Bryce Dallas Howard, figlia del regista Ron Howard, ha ottenuto il primo ruolo che le ha fornito un po’ di visibilità nel 2004 nella pellicola The Village di M. Night Shyamalan.

Da quel momento in poi ha continuato a prendere parte a progetti sempre più importanti tra cui The Help, Jurassic World e la famosa serie britannica Black Mirror.

The Help, diretto da Tate Taylor, vantava un cast brillante tra cui Emma Stone, Viola Davis, Jessica Chastain, Octavia Spencer, Allison Janney e Sissy Spacek. Ai tempi la pellicola ottenne numerosi riconoscimenti. Octavia Spencer vinse il premio Oscar nel 2012 come miglior attrice non protagonista.

Recentemente però la pellicola è stata rivalutata.

The Help è raccontato dal punto di vista di una donna caucasica anziché da quello degli uomini e donne afro-americani che hanno combattuto durante il movimento per i diritti civili che li vedeva protagonisti. Si tratta di una marginalizzazione di voci che avrebbero dovuto stare al centro della narrativa di un film del genere. Molti hanno infatti sottolineato la presenza di film che trattano queste tematiche in modo migliore. Pellicole che magari non hanno avuto la stessa attenzione globale di The Help e che andrebbero viste in questo momento.

A Bryce Dallas Howard è stato chiesto, in un’intervista con il Los Angeles Times, se oggi la sua decisione di prendere parte in The Help sarebbe diversa. L’attrice ha risposto che in questo momento rifiuterebbe il ruolo.

Inoltre Bryce Dallas Howard ha messo in chiaro quale sia la sua posizione su questo argomento, affermando: 

“Quello che dirò è questo: da quello che ho visto ci sono delle persone che hanno il coraggio di dirlo. “Con tutto il rispetto, adoro questo progetto ma non penso che potresti essere il regista. è una cosa davvero potente da dire. Questa è una posizione importante da prendere per far sì che i veri narratori autentici possano accedere a questi spazi.”

Con l’ultima affermazione l’attrice probabilmente si riferisce al fatto che il regista di The Help fosse un uomo caucasico. Pertanto se a dirigerlo ci fosse stato un uomo afro-americano la pellicola avrebbe avuto più autorevolezza.

 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

ULTIMISSIME