Buffon: “Record una soddisfazione. Sarri eterno insoddisfatto come me”

Gigi Buffon parla al termine della gara con la Spal dopo aver battuto il record di presenze di Maldini. Le parole

0
Gigi Buffon, fonte Wikimedia Commons
Gigi Buffon, fonte Wikimedia Commons

Gigi Buffon è stato intervistato al termine della gara con la Spal, vinta dalla Juventus per 2-0 grazie alle reti di Pjanic e Cristiano Ronaldo. Il portiere con la presenza di ieri ha superato il record di apparizioni in Serie A detenuto da Maldini, di questo e di tanto altro ha parlato in zona mista. Ecco un estratto delle dichiarazioni:

Record? E’ una bella soddisfazione. Non ero a conoscenza di essere così vicino al record due partite fa, l’ho saputo in quella scorsa, mi hanno detto che avevo raggiunto Paolo. E’ un qualcosa che mi rende felice e orgoglioso per quello che ho fatto. Come dicevo prima sono contento perché ci arrivo non trascinandomi ma da giocatore di alto livello.

Cambiamenti? Vengono fatti per modificare qualcosa e per segnare e diversificare epoche calcistiche. La Juve ha fatto queste scelte e vedendo questo inizio di stagione i risultati ad oggi rimangono molto buoni e anche le prestazioni della squadra sono sempre in crescendo. Questo mi fa ben sperare perché nel nostro gruppo c’è tanta voglia di migliorare e di bruciare le tappe per arrivare a soddisfare il nostro allenatore se mai ci si possa riuscire.

Lui è un eterno insoddisfatto, un po’ come me quando sono in porta. Sono un eterno insoddisfatto. Lui non sarà mai felice fino in fondo e io non sarò mai felice fino in fondo della mia carriera e delle mie prestazioni. Credo che sia l’unico modo per alzare sempre l’asticella e poter migliorare”.