Bundesliga, arrestato ex Mönchengladbach: aveva 793 kg di marijuana

0

Marcelo Pletsch, ex calciatore brasiliano naturalizzato tedesco, è destinato ad ottenere quella fama che da giocatore non ha mai ottenuto, nonostante 110 presenze in Bundesliga. Secondo quanto riporta il quotidiano tedesco Bild, Pletsch, già KaiserslauternBorussia Mönchengladbach, è stato perquisito dalla polizia militare brasiliana, la quale ha rinvenuto nel suo camion ben 854 piantine di marijuana per un totale di 793 kg. Dopo aver appeso gli scarpini al chiodo nel 2010, il quarantenne si era trasferito definitivamente in Brasile per svolgere l’attività di allevatore di maiali ed avrebbe quindi trovato evidentemente un metodo poco lecito per arrotondare i suoi guadagni. La Bild aggrava il “carico” sostenendo che non sarebbe un “lupo solitario” ma farebbe parte di un’organizzazione criminale.

PLETSCH E NON SOLO – Marcelo Pletsch è solo uno degli sconclusionati che hanno pensato bene di unire pallone e criminalità. Si pensi a Basile Bolie, castigatore del Milan nella finale di Coppa dei Campioni del 1993 contro il Marsiglia, condannato a due anni di carcere (sospesi con la condizionale) con l’accusa di appropriazione indebita e abuso d’ufficio, Marlon King, giamaicano ex Wigan accusato più volte di molestie sessuali, senza dimenticare Breno ex difensore del Bayern Monaco, il quale incendiò la propria abitazione. Come non far cenno a Paul Gascoigne, più celebre per le sue bravate fuori dal campo che per le gesta sul terreno di gioco: arrestato per aggressione ad un fotografo, per possesso di stupefacenti, oltre ad essere stato trovato più volte in evidente stato di ebbrezza. La vita sregolata di Marcelo Pletsch è quindi in buona compagnia, legge e pallone non sempre convergono.