Calciomercato chiuso? Al via quello degli svincolati e i nomi sono da urlo!

0
Mario Balotelli, fonte: screenshot youtube

Nella tarda serata di ieri si è ufficialmente conclusa la sessione estiva di calciomercato. Le venti di A hanno potuto completare le loro rose beneficiando di un limite esteso di diverse settimane rispetto alle stagioni scorse a causa del protrarsi del campionato ben oltre il mese di maggio. Alcune di esse sono intervenute nei giorni iniziali, altre hanno dato il meglio nelle battute finali, riservando ai propri tifosi sorprese e a volte anche qualche delusione.

Inter e Juventus hanno fatto la parte del leone cedendo pezzi di gran pregio (Icardi, Pjanic, Higuain) e accogliendo in squadra altrettanti chiarissimi talenti (Hakimi, Vidal, Morata, Chiesa). Le altre del campionato di A certo non sono rimaste a guardare, con un occhio però molto più vigile sulle già fragili finanze societarie. Roma, Lazio e Napoli hanno dovuto fare di necessità virtù, mentre con la solita spavalderia l’Atalanta ha ceduto senza troppi rimpianti il gioiello Castagne.

Eppure se il cinque di settembre per molti potrebbe rappresentare la fine di ogni trattativa, per altri potrebbe essere soltanto l’inizio di un periodo ancora più pregno di novità. Oggi infatti si apre il mercato degli uomini che, dopo un’estate in lockdown, sono rimasti senza una squadra. Dalla mezzanotte si è infatti aperto il mercato degli svincolati. Se qualcuno storce il naso allora forse non ha ancora letto i nomi che, tra un buen retiro finito troppo presto e un litigio col tecnico che non gli ha voluto rinnovare il contratto, ci sono rimasti impigliati. Proprio come un banco di pesci i giocatori senza squadra sono prede facili per chi saprà offrire il giusto ingaggio. Di quei nomi ve ne presentiamo alcuni.

L’Inter gli ha concesso alla fine la rescissione e Kwadwo Asamoah ora è in attesa che il telefono squilli. La Sampdoria ci pensa ma il futuro del ghanese potrebbe essere anche fuori dall’Italia. Chi invece potrebbe ritornare subito in Italia dopo un’esperienza in Arabia è Mario Madzukic. Il corazziere ex Juve è pronto a rilanciarsi nel calcio che conta nonostante le 34 primavere sulle spalle.

Chi è in cerca di un fantasista da rinvigorire sicuramente non si lascerà scappare Mario Gotze o Jack Wilshere. I due solo qualche anno fa rappresentavano il meglio della produzione casalinga tedesca e inglese. Non passerà inosservata nella lista nemmeno la presenza di Alexandre Pato, Danny Welbeck, Ezequiel Garay e Nathaniel Clyne. Non mancano nemmeno gli italiani nella speciale selezione dei talenti senza squadra 2020. Mario Balotelli e Fabio Borini non vogliono saperne ancora di appendere le scarpette al chiodo.