Calciomercato Inter, il rinforzo arriva dalla Premier: Ndombele è il prescelto

0
Castrovilli
Beppe Marotta e Antonio Conte, a.d e allenatore dell'Inter. Fonte Youtube

L’Inter continua la caccia al mediano che dovrebbe regalare allo schieramento dinamismo e muscoli nella manovra. Se per la costruzione del gioco Conte è sempre più deciso a rilanciare l’estro di Sensi e Eriksen, per la forza bruta in rosa c’è ancora qualche lacuna da colmare. I frequenti contatti col Chelsea facevano intendere un accordo ormai prossimo per Kanté ma verosimilmente sarà un altro a fare il suo trionfale ingresso ai cancelli della Pinetina nei prossimi giorni.

Il Chelsea continua a dimostrarsi ambiguo per il francese di origini maliane N’Golo Kanté. Lampard non lo ritiene certo un incedibile ma allo stesso tempo rimane recalcitrante difronte alle varie offerte che gli arrivano da Oltremanica. Il comportamento dell’ex bandiera Blues infastidisce l’Inter che a breve potrebbe anche mollare la presa e rivolgere la propria attenzione altrove.

La ritrosia del club dell’oligarca Abramovich potrebbe però aprire una strada tutta nuova e non necessariamente di secondo piano alla brigata di Conte. Qualche isolato più in là, in quel di Tottenham, c’è qualcuno che da tempo solletica la fantasia di Conte e Marotta e che risponde al nome di Tanguy Ndombele. Il mediano degli Spurs, a differenza di Kanté, potrebbe raggiungere Milano in tempi assai più stretti anche se al momento lo scoglio più importante è rappresentato dal valore del suo cartellino.

Il transalpino, l’anno scorso al Lione e oggi invece al Tottenham, anche se non ufficialmente sul mercato, pare non essere più nei piani di Mourinho e potrebbe voler cambiare aria per non perdere il treno della nazionale dei galletti. I soli dodici mesi passati in Inghilterra e i quasi 65 milioni di euro spesi per il suo trasferimento impediranno di concludere l’affare a buon mercato.

Sul Sunday Express infatti si legge che le prime richieste dei londinese sarebbero molto vicine ai 60 milioni di euro. Una notizia positiva tutto sommato per l’Inter che capisce di potersi sedere a confrontarsi col club per cercare l’intesa. Meno positiva la soglia alla quale è stata fissata l’asticella del trasferimento. Toccherà a Marotta far abbassare le pretese e concludere l’affare entro le prossime settimane.