Calciomercato Inter, Marotta beffato: la Lazio all’assalto di Kumbulla

0
Lotito
Claudio Lotito, presidente della Lazio. Immagine Flickr

Marash Kumbulla è l’obiettivo con cui Marotta e Conte vogliono blindare definitivamente la difesa nerazzurra nel prossimo futuro. L’operazione, data quasi alle battute finali, potrebbe però complicarsi e non poco per l’inserimento repentino della Lazio, anch’essa sulle tracce del giovane albanese. La trasferta in Lombardia per il patron Lotito, non si concluderà esclusivamente con la cocente sconfitta con cui i biancocelesti hanno lasciato il Gewiss Stadium ma continuerà nella vicina Verona alla corte dell’Hellas.

Inter, Lotito a colloquio con l’Hellas per Kumbulla

Lo scopo è quello di segnare un netto sorpasso dei capitolini ai danni dell’Inter per la cessione del difensore scaligero. Lotito e il braccio destro Tare, infatti, si siederanno col patron Setti proprio per discutere i dettagli dell’operazione che regalerà a Inzaghi il suo prossimo totem difensivo. Trattativa che sicuramente farà imbestialire l’AD nerazzurro Marotta, alla spasmodica ricerca dei fondi per chiudere la trama di mercato a suo vantaggio.

Non è certo un mistero che la possibile permanenza di Lautaro Martinez potrà portare parecchi grattacapi alla corte degli Zhang che vorrebbero implementare un mercato basato sull’autosussistenza. La promessa di trasformare in acquisti definitivi i vari prestiti di Barella e Sensi, oltre al riacquisto del giovane Pinamonti dal Genoa e il possibile ritorno in rosa di Nainggolan prosciugheranno le già logore casse nerazzurre. Non basterà il solo sacrificio di Icardi a risanare la situazione.

Inter, che caos con i giocatori in prestito

Toccherà inoltre trovare una degna sistemazione ai tanti giocatori in prestito che all’Inter non troverebbero più spazio come Perisic, Joao Mario, Lazaro, Dalbert, Dimarco e Colidio. Al contempo riuscire a racimolare quel tanto che basta per dare nuovo slancio alla prossima sessione di mercato che si rivelerà una delle più asfittiche di sempre.

Ecco perché, mentre Marotta giace inerme perso nei suoi calcoli, la Lazio tenta la spallata a sorpresa che potrebbe rivoluzionare interamente i piani dei nerazzurri. Una mossa che lascia l’intero ambiente meneghino di sasso e che soffierebbe a Conte uno dei talenti emergenti del calcio nostrano. La contromossa dovrà avvenire nel più breve tempo possibile o sarà troppo tardi.