Calciomercato Inter, Marotta dice ‘stop’, ma c’è da risolvere ancora la questione Sanchez

Marotta dice stop alle contrattazioni in entrata dell'Inter. Con Correa la squadra sembrerebbe al completo ma in casa Inter ora a tenere banco è la situazione di Sanchez, finito ai margini della rosa.

0
Giuseppe Marotta, ad della Juventus, fonte Flickr
Giuseppe Marotta, ad della Juventus, fonte Flickr

Il mercato dell’Inter è da ritenersi ufficialmente concluso. Almeno questo è ciò che si evincerebbe dalle dichiarazioni di Beppe Marotta ai microfoni di Sky Sport. Parole che però fanno a pugni con il personaggio che in questi decenni ai più alti livelli del calcio italiano e che potrebbero invece nascondere ancora un ultimo fuoco d’artificio.

Credo che non ci saranno altre operazioni rilevanti in entrata, la rosa è delineata e la ritengo molto omogenea – esordisce Marotta che prosegue – non è stato facile sostituire due elementi come Lukaku e Hakimi, ma lo abbiamo fatto nel migliore dei modi e soprattutto abbiamo messo in sicurezza l’azienda in un momento di grande contrazione finanziaria. Questo è un dato di fatto importante e sono certo che i tifosi capiranno il momento di difficoltà che sta attraversando il club“. Una dichiarazione, la sua, che non lascerebbe spazio ad alcun dubbio. L’Inter di Inzaghi è ormai delineata. L’eredità di Conte è stata rivoluzionata e il club sembra pronto a lanciarsi in questa nuova stagione con nuovi interpreti e nuove ambizioni. Da rincorrere soprattutto in campo internazionale.

La preoccupazione principale del dirigente nerazzurro è stata in particolar modo quella inerente alle finanze del club che negli ultimi mesi si sono dimostrate molto meno solide di quanto preventivato. L’impero degli Zhang arranca in Cina così come nel resto del mondo e i sacrifici di Lukaku e Hakimi sono riusciti a mitigare gli effetti devastanti di un monte ingaggi diventato nel tempo mostruoso.

Ma davvero si dovrebbe ritenere il mercato in entrata già concluso con l’arrivo di Correa dalla Lazio? A sentire i ben informati la corsa al successore di Handanovic starebbe portando Marotta a valutare almeno un paio di profili: quello del camerunense Onana e quello del nostrano Perin.

Qualora invece le parole di Marotta si dovessero rivelare veritiere, allora in questi giorni un’ulteriore grana terrebbe il manager sveglio fino alla campanella finale della sessione di mercato. Si tratterebbe della situazione legata al cileno Alexis Sanchez. L’attaccante esterno sembra non avere più il posto assicurato nell’undici di Inzaghi e la cessione è sicuramente la strada per garantire a club e giocatore un futuro più sereno. Il Fenerbahce si dice pronto ad accoglierlo ma l’offerta rimane troppo bassa. L’Inter ha pochi giorni per non ritrovarsi in squadra un calciatore che di sicuro non verrebbe schierato né in lista campionato che in quella Champions.