Calciomercato Inter, occhi puntati su Barcelona: Ter Stegen prossimo nerazzurro?

0
ter stegen
Marc André Ter Stegen, portiere del Barcellona. Foto Wikimedia Commons

L’Inter tiene d’occhio i report che arrivano da Barcellona, col club blaugrana alle prese con il difficile rinnovo contrattuale di Marc Ter Stegen. Il portierone tedesco, in Spagna dal 2014 dopo essersi messo in luce in patria col Gladbach, a giugno vedrà scadere il contratto che lo lega ai catalani. I nerazzurri lo seguono da tempo e sperano di potersi inserire nella complicata trattativa tra giocatore e squadra per strapparlo a fine stagione.

L’obiettivo è quello di avere un erede degno di Samir Handanovic quando lo sloveno deciderà di rallentare l’anno prossimo e lasciare spazio a chi lo dovrà sostituire. L’ex Udinese infatti vedrà il suo contratto con l’Inter andare a concludersi a giugno 2022 quando le primavere sulle sue spalle saranno quasi 38.

Questa stagione sarà dunque per il capitano nerazzurro l’ultimo da protagonista assoluto a difendere l’area di porta della squadra. Dopo otto anni all’Inter il portiere sa di doversi fare da parte e magari concentrarsi sul futuro che lo vedrà con ogni probabilità nello staff meneghino quale preparatore dei prossimi estremi difensori. Il testimone però verrà ceduto non prima del prossimo giugno con i vari Radu e Stankovic pronti a sfruttare ogni occasione per continuare ad imparare dal loro idolo.

Marc Ter Stegen è l’uomo dei sogni dalle parti di Appiano e Conte spera proprio di poter accogliere il tedesco nel prossimo futuro. Sarà difficile ma non impossibile soprattutto sfruttando la fiscalità agevolata prevista dal DCPM “Rilancio” con l’Inter pronta a venire incontro alle richieste dell’entourage del giocatore.

Il Barça e Ter Stegen rimangono distanti. Gli agenti del portiere continuano a chiedere un nuovo contratto dalle cifre non inferiori ai 18 milioni di euro. Il club ha già fatto sapere che non arriverà mai a formulare un’offerta a tali condizioni. Lo stallo però rende ogni giorno che passa più fragile la posizione di Bartomeu e soci che a gennaio potrebbero vedere il loro tesserato firmare un precontratto con un’altra squadra e salutare gratis in estate.