Calciomercato Inter, Perisic di nuovo ai saluti: il PSG ci prova e pare fare sul serio!

0
Ivan Perisic
Ivan Perisic, giocatore dell'Inter , in foto con la maglia della nazionale croata. Fonte WIkimedia Commons

Le strade di Ivan Perisic e dell’Inter potrebbero nuovamente dividersi dopo la parentesi tedesca e un rientro ad Appiano accompagnato da tanti mugugni. Il primo a lamentarsi è stato Antonio Conte che, dopo la bocciatura dell’estate scorsa sperava di non doversi ritrovare ancora a fare i conti con l’esterno d’attacco anche quest’anno. Nonostante le ovvie frasi di rito dello stesso giocatore che dichiarava amore verso i colori nerazzurri la volontà sua e del club è quella di separarsi quanto prima. Occasione che potrebbe arrivare già nel giro delle prossime ore.

Dopo un annata davvero speciale in Baviera, Ivan Perisic è stato comunque bocciato dalla società campione d’Europa che per il futuro avrebbe intenzione di rinverdire la rosa con giovani di talento. Le richieste ritenute eccessive dell’Inter per il giocatore hanno di fatto chiuso ad ogni possibile accordo.

Ivan Perisic ha quindi dovuto fare ritorno a Milano, in una squadra che già l’anno scorso gli aveva voltato le spalle e che oggi considera, nonostante i proclami allo zucchero, acqua passata. La notizia dell’interesse del PSG deve essere stata accolta quindi come la migliore delle novelle e sia il giocatore che il club meneghino sono pronti a sedersi al tavolo delle trattative con gli emissari dello sceicco Al-Khelaifi.

I parigini infatti sono alle prese con una sfortunatissima penuria di attaccanti dopo i forfait di Neymar e Angel Di Maria e gli addii di Edinson Cavani e Choupo-Moting. Il tecnico Tuchel chiede a gran voce una mano per fronteggiare la crisi e pare che i suoi dirigenti abbiano immediatamente fatto il nome di Ivan Perisic. La soluzione non ha entusiasmato il coach tedesco ma, se alle giuste condizioni, potrebbe rappresentare una valida spalla per gli highlander del team, Icardi e M’bappè.

I francesi hanno proposto all’Inter un prestito con diritto di riscatto che non infiamma gli animi dei nerazzurri che invece vorrebbero optare per una cessione a titolo definitivo e chiudere i conti col croato. L’impressione è che comunque i due club cercheranno una soluzione che accontenti tutti in tempi tutto sommato brevi.