Calciomercato Inter, presto l’ufficialità per Sanchez: accordo raggiunto con lo United

0
Alexis Sanchez, fonte Flickr
Alexis Sanchez, fonte Flickr

Alexis Sanchez rimane in nerazzurro e continuerà a far parte della truppa di Conte anche per i prossimi anni. L’accordo tra le parti è arrivato a margine dell’ultima gara che ha visto l’Inter prevalere sull’Atalanta, guadagnandosi il secondo posto finale. La soddisfazione è palese all’interno degli ambienti meneghini dove ora si guarda con ritrovata fiducia al futuro.

Terminano così gli estenuanti tira e molla con cui la dirigenza del Manchester United stava sfiancando Marotta e soci. Nonostante il cileno fosse ai margini del disegno tattico di Solskjaer ormai da mesi, nessuno in Inghilterra sarebbe stato pronti a cederlo se non per il suo esatto valore. Nessuno sconto rispetto ai quasi venti milioni di euro con cui veniva valutato l’ex stella di Udinese e Barcellona.

Una stagione dalle tinte chiaro-scure stava minando ogni possibilità di rivedere Alexis Sanchez in A anche l’anno prossimo. Poi, come d’incanto, il giocatore ha iniziato a sfornare prestazioni sempre più convincenti alla ripresa della stagione post lockdown e da allora è diventato protagonista assoluto della ripartenza nerazzurra. Ripartenza che dal quarto posto ha portato il club fino a poter sfiorare l’impresa arrivando ad un punto dalla Juventus capolista.

Inter, Sanchez tutto nerazzurro entro agosto

Condizioni perfette che hanno rilanciato le azioni del Niño Maravilla e che hanno spinto l’Inter a trattare con i Red Devils per la sua cessione definitiva. La fumata bianca pare sia arrivata proprio in occasione della gara contro la Dea. Un accordo che soddisfa tutti e che garantirà agli inglesi un introito attorno ai 15 milioni di euro più alcuni bonus.

Per l’ufficializzazione bisognerà attendere il risultato del match che metterà uno di fronte all’altra Inter e Getafe il prossimo 5 agosto. Fino a quel momento Conte ha ordinato ai suoi assoluta concentrazione e distrazioni ridotte al minimo. Sfumato l’obiettivo scudetto, tutte le residue energie del gruppo saranno canalizzate in Europa League con il coach che sogna di poter alzare un trofeo di prestigio già al suo primo anno al timone dei nerazzurri.