Calciomercato Inter, Skriniar vicino al Tottenham spinge i nerazzurri verso Milenkovic

0
Skriniar, Inter, mercato
Skriniar in azione contro lo Zenith . Foto Wikipedia

L’Inter riflette sul futuro del suo centrale difensivo sul quale da tempo infuriano le sirene inglesi del Tottenham. Milan Skriniar, nel breve arco di un anno, è passato dall’essere il difensore simbolo della rinascita nerazzurra a uomo mercato. Una parabola negativa che però potrebbe dimostrarsi molto remunerativa per le casse della società meneghina.

Marotta è deciso a non fare sconti e per il difensore slovacco pare irremovibile nella richiesta di una cifra molto vicina a 60 milioni di euro. Una quotazione astronomica ma che ricalca la volontà del club del non depauperare troppo il valore dei propri tesserati anche nella possibilità di una cessione. Una direttiva che ad Appiano paiono aver recepito in maniera perfetta, chiudendo ad ogni tentativo di valutazione al ribasso dei giocatori.

Il Tottenham di Mourinho aveva provato a scardinare le resistenze nerazzurre con una offerta di 50 milioni prontamente rispedita al mittente. Marotta è deciso nel non scendere a patti se non alle sue condizioni anche perché se proprio di divorzio si dovrà parlare, allora c’è già pronto il nome con cui colmare il buco lasciato in difesa da Skriniar e non sembra proprio a buon mercato.

Trattare con la Fiorentina di Commisso, si sa, non è cosa semplice. Il club viola continua ad essere un market costoso a cui accostarsi e i suoi gioielli potranno lasciare Firenze soltanto di fronte ad offerte irrinunciabili. Il giocatore su cui l’Inter sta riflettendo in caso di addio di Skriniar è il serbo Milenkovic, classe ’97 e stella della formazione di Iachini. La valutazione che la dirigenza gigliata fa dell’ex Partizan è di 35 milioni di euro.

Chissà se la manovra di aggiramento dell’Inter riuscirà nell’intento di ammorbidire l’adamantino cuore della società toscana. I nerazzurri infatti stanno seguendo da vicino anche il giovane talentino turco dello Schalke 04, Ozan Kabal. Una manovra per mettere alle strette la Fiorentina che perderebbe l’occasione di mettere a segno comunque una ghiottissima plusvalenza.