Calciomercato Inter, Smalling ritorna in A con la banda di Conte

0
Di Светлана БекетоваПодробнее: http://www.soccer.ru/galery/966142/photo/619944 - https://www.soccer.ru/galery/966142/photo/619910, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=56976248
Di Светлана БекетоваПодробнее: http://www.soccer.ru/galery/966142/photo/619944 - https://www.soccer.ru/galery/966142/photo/619910, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=56976248

La stagione di Chris Smalling alla Roma ha rilanciato la carriera di un grande protagonista di Premier un po’ in appannamento negli ultimi anni. La fiducia è tornata ai livelli pre-Solskjaer tanto che adesso si parla di un nuovo capitolo per l’ex capitano della Nazionale dei Tre Leoni. La tristezza per l’addio a Roma potrebbero presto trasformarsi in un arrivederci alla nostra Serie A con un repentino cambio di casacca che potrebbe tingersi di nerazzurro.

Marotta da tempo segue il profilo dell’inglese e lo vorrebbe aggregare all’Inter per la prossima stagione. Un’operazione che regalerebbe un ottimo giocatore, oltre che un grande professionista, a Conte e che unitamente a tutto ciò porterebbe in squadra un uomo abituato ai grandi eventi internazionali.

Il rientro allo United potrebbe dimostrarsi poco più che una visita di cortesia per Smalling. Il giocatore avrebbe potuto rimanere nella Capitale se solo l’ex club di Pallotta avesse proposto ai Red Devils l’offerta giusta. Ecco perché non sarà così difficile riuscire a strappare il sì agli inglesi. Opportunità che potrebbe venir colta anche da Juventus e Napoli.

La differenza sta tutta nelle particolari condizioni in cui si stanno trovando i diversi team. La Juventus non ha necessità impellenti di trovare un nuovo centrale difensivo. De Ligt, Bonucci e soprattutto Demiral saranno gli uomini di riferimento bianconeri ancora per molto tempo. Vedere Smalling in Azzurro sarà del tutto legato al destino di Koulibaly, sempre in bilico tra cessione e rinnovo.

A giocare a favore dell’Inter ci sarebbero soprattutto gli ottimi rapporti che intercorrono ormai da tempo col Manchester United, resi ancora più forti dall’ultima operazione che ha definitivamente portato in nerazzurro Alexis Sanchez. Marotta è ormai di casa all’Old Trafford e vederlo di nuovo a colloquio con gli omologhi inglesi non sarà evento così improbabile. Un’offerta verrà sottoposta a breve. Chris Smalling potrebbe trovare a Milano molto presto una nuova oasi dove poter esprimere a pieno tutto il proprio talento.