Calciomercato Inter: sogno Iniesta, Vidal (quasi) impossibile mentre Keita…

0
Iniesta fonte foto: Di Tânia Rêgo/ABr - Agência Brasil, CC BY 3.0 br, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=27027814
Iniesta fonte foto: Di Tânia Rêgo/ABr - Agência Brasil, CC BY 3.0 br, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=27027814

Dopo che la Juventus ha praticamente lasciato campo libero all’Inter per Schick, a causa delle (presunte) precarie condizioni fisiche dell’attaccante ceco, i nerazzurri hanno più libertà di lavorare su diversi fronti. Partiamo dal “sogno” Iniesta.

A infiammare i tifosi nerazzurri, ci ha pensato la redazione di SportMediaset (la prima ad annunciare, tra l’altro, il passaggio di Bonucci al Milan) che ha sottolineato come il centrocampista del Barcellona non abbia rinnovato con gli spagnoli e il suo contratto scade nel 2018. Per ora è poco più di un sondaggio (l’operazione ha avuto il benestare di Spalletti). Nei prossimi giorni si vedrà se ci saranno azioni concrete.

Obiettivo (quasi) impossibile, invece, arrivare ad Arturo Vidal. Il centrocampista cileno, ex Juventus e attualmente in forza al Bayern Monaco, è stato praticamente bloccato da Carlo Ancelotti che ha “vietato” la sua dirigenza di venderlo. Non è una questione di soldi (l’Inter con Suning può spendere tranquillamente) ma è proprio una scelta tecnica: Vidal non si vende. Quindi, resterà in Germania a provare a vincere la Champions League.

Infine, c’è la situazione di Keita Balde. Il talento del calciatore non si discute ma anch’egli, come Iniesta, ha il contratto in scadenza nel 2018. Lotito vorrebbe rinnovarglielo a sue condizione ma l’attaccante senegalese ha rifiutato. Per questo, è ai ferri corti con la società biancoceleste che, per non perderlo a parametro zero l’anno prossimo, deve cederlo quest’anno ad un prezzo inferiore al suo reale valore. Keita avrebbe già dato l’assenso a trasferirsi a Milano ma l’Inter deve risolvere prima la situazione Perisic, al fine di evitare di avere dei doppioni in squadra. Una volta ceduto il croato, Keita sarà un giocatore gli ordini di Spalletti. A patto che, però, non si perda troppo tempo.