Calciomercato Juventus, Cavani, Mkhitaryan e Benatia nel mirino

0

La parola cardine del ciclo  bianconero è sempre stata programmazione. E nonostante l’eliminazione dalla Champions, la Juventus non ha intenzione di fermarsi. Con l’ormai certo rinnovo di Allegri, la dirigenza juventina è già orientata sulla prossima finestra di calciomercato. Si parla ancora della cessione di Pogba, ma non per meno di 100 milioni, gli obiettivi in entrata sono Cavani del PSG, Mkhitaryan del Borussia Dortmund e Benatia del Bayern Monaco.

DIFESA– C’è da pensare prima di tutto al reparto arretrato,  vero punto di forza della vecchia signora. Bonucci resterà nonostante gli interessi del futuro City di Guardiola, Barzagli si avvia ai 35 anni e non può garantire un’intera stagione ad alti livelli. Il nome giusto è quello di Benatia, che tornerebbe volentieri in Italia ed è già stato cercato in estate. Tra i candidati ci sono anche Hector Moreno del Psv e Murillo, pallino di Marotta, ma che i nerazzurri preferirebbero cedere all’estero.

CENTROCAMPO-  La questione relativa al centrocampo, è molto legata al destino di Paul Pogba. La Juventus è riuscita a resistere una stagione alle offerte estere, ma non è detto che quest’anno sarà ancora così. La soglia  dei 100 milioni di euro candiderebbe il francese a una cessione che finanzierebbe gran parte del mercato in entrata. In mediana interessano Diawara del Bologna e Kanté, sorpresa al Leicester. Ma Allegri è da sempre alla ricerca di un trequartista di livello mondiale e la scelta ricadrebbe sul Borussia Dortmund: Gundogan e Mkhitaryan sono i profili giusti, perché possono interpretare più ruoli a centrocampo. L’alternativa è Rabiot, eterno incompiuto al Psg.

ATTACCO- Infine, l’attacco. Con Dybala punto fermo, serve capire la situazione Morata. Dalla Spagna tornano le sirene della recompra e Allegri non si opporrebbe alla sua eventuale cessione. Il sogno juventino rimane Edinson Cavani, che senza Ibrahimovic potrebbe trovare più spazio al Psg ma pesa il rapporto non felicissimo con Blanc, con Mandzukic e Zaza prime riserve. All’interno di questi ragionamenti rientra anche quello relativo a Domenico Berardi, appetito da Inter e Napoli, al quale però la Juve non vorrebbe rinunciare.