Calciomercato Milan, è emergenza in difesa: Milenkovic in arrivo al centro?

0
milenkovic
Nikola Milenkovic, difensore serbo della Fiorentina. Fonte Wikimedia Commons

Il Milan, nonostante la buona prestazione fornita in Europa contro lo Shamrock Rovers dovrà scendere in campo quest’oggi senza la coppia titolare di centrali difensivi fermati da infortunio. Romagnoli e Musacchio hanno lasciato il team in grave difficoltà e la necessità di intervenire sul mercato si è subito spostata dal reparto mediano a quello difensivo. Diversi i nomi sul taccuino di Maldini, anche se il più gettonato sembrerebbe quello del serbo Milenkovic, pupillo di Pioli già dai tempi della Viola.

Le notizie su Alessio Romagnoli parlano di un giocatore che con grande difficoltà sta riprendendo gli allenamenti personalizzati sul campo. Anche se l’infortunio è ormai alle spalle, la riabilitazione priverà il club del suo capitano ancora per qualche tempo. Ben diversa la condizione del collega argentino che invece deve ancora ricominciare ad allenarsi e per ora procede con sedute di fisioterapia per recuperare dal’operazione del giugno scorso. Per lui il rientro è previsto per fine ottobre.

Tempi lunghi che mettono la dirigenza milanista davanti ad una riflessione ormai non più procrastinabile. Maldini e Massara sono pronti al blitz per ovviare alle lacune del reparto arretrato che questa sera affronterà il Bologna con i soli Gabbia e Kjaer. Il primo nome è appunto quello del ventitreenne della Fiorentina, Nikola Milenkovic. Il centrale di Belgrado, alla sua terza stagione in Italia pare convincere un po’ tutti dalle parti di Milanello.

Per lui la Viola non intende scendere a compromessi e chiede una cifra molto vicina ai 40 milioni di euro. Difficile che Commisso decida di privarsi del suo giocatore con altre formule se non quella della cessione a titolo definitivo. Storia diversa per il giovane norvegese del Celtic, Kristoffer Ajer. Il classe ’98 potrebbe arrivare a Milano, sponda rossonera con un prestito con diritto di riscatto fissato a 15 milioni di euro.

Ajer, dopo quattro stagioni in Scozia, è pronto al grande salto in un club di maggior prestigio. La valutazione super conveniente agevola le operazioni che sembrano ben avviate. I quasi due metri di altezza lo rendono un uomo difficile da superare e molto pericoloso nelle palle alte. Inoltre una discreta versatilità gli permette di essere utilizzato anche da mediano davanti alla difesa.