Calciomercato Milan, Thauvin pronto a dare l’okay per il trasferimento. Maldini gongola

0
Thauvin
Florian Thauvin, nell'immagine con la maglia della nazionale francese. FOto Wikimedia Commons

ll Milan e il suo dt Paolo Maldini incassano il sì di Florian Thauvin per un trasferimento che potrebbe avvenire già a gennaio. Il fantasista francese del Marsiglia non accetterà l’offerta di rinnovo proposta dal club e a gennaio sarà sul mercato in lista gratuita. La concorrenza è tanta ma l’apertura dell’entourage alla destinazione italiana catapulta i rossoneri in cima alle preferenze del ragazzo Orleans.

Trovare nella lista dei parametri zero un giocatore di soli 27 anni è una occasione più unica che rara e al Milan sono pronti a cogliere la palla al balzo. Thauvin solo qualche anno fa era ritenuto dalla stampa e dagli addetti ai lavori uno dei talenti più puri del calcio transalpino. Menzioni che sono valse al giocatore l’attenzione del Newcastle che sborsò per lui nel 2015 oltre diciotto milioni di euro.

Purtroppo la parentesi in Premier andò di traverso al fantasista francese che da allora iniziò come uno yo-yo a fare da spola tra Londra e Marsiglia. Solo negli ultimi anni e sotto la guida di una vecchia conoscenza del calcio italiano come Rudi Garçia, Thauvin è ritornato ad esprimersi a livelli da top europeo, riguadagnandosi il rispetto dei tifosi e le mire dei più grandi club del Vecchio Continente.

In soli tre anni la sua valutazione è più che triplicata, superando i 30 milioni di euro, e la possibilità di poterlo tesserare senza alcun esborso fa gola a tanti. Si segnalano su di lui, infatti, almeno altri 3-4 club pronti ad offrirgli un contratto da assoluto protagonista.

Il Milan è alle prese con la difficile situazione derivante dalla scadenza di contratto ormai imminente del turco Hakan Calhanoglu. L’arrivo di Florian Thauvin andrebbe a colmare l’eventuale buco dovuto all’addio dell’ex Leverkusen. Un ricambio nel ruolo più delicato che sicuramente permetterà al Diavolo di non perdere in tasso tecnico e di competitività in un campionato che guida da prima della classe.